IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cimice in Provincia, la Procura: “Non era in grado di intercettare”

[thumb:12790:l]Provincia. La cimice non poteva intercettare conversazioni tra persone all’interno della stanza del presidente della Provincia. E’ quanto stabilito dai tecnici della polizia scientifica nominati dalla Procura della Repubblica di Savona, chiamati ad elaborare una consulenza sull’ormai nota “capsula” radiofonica rinvenuta nell’ufficio di Presidenza di Palazzo Nervi. E’ stato lo stesso procuratore capo Gian Antonio Granero a comunicare gli esiti della perizia, dopo l’inchiesta aperta dalla Procura su esposto dello stesso presidente Angelo Vaccarezza.

La Procura ha confermato che all’oggetto dell’indagine esiste solo una cimice, nonostante in precedenza fosse trapelata l’ipotesi di altri apparecchi in diversi uffici. Dall’analisi scientifica effettuata risulta evidente che il suo apparato non era in grado di registrare conversazioni. Alta cinque millimetri, di diametro pari a 6, la capsula era stata inserita all’interno di una radiolina portatile, una Audiola modello AHBO160, ancora funzionante.

Ora la Procura della Repubblica trasmetterà gli atti al giudice con annessa questa nuova consulenza, dalla quale deciderà se procedere o meno nell’istruttoria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.