IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, l’assessore Caruso si dimette: il sindaco assumerà deleghe vacanti

[thumb:4037:l]Cairo M. Franco Caruso, il funzionario dell’Asl 2 finito in manette con l’accusa di aver incassato delle tangenti, si è dimesso oggi da ogni carica assunta presso l’amministrazione comunale cairese, in cui era assessore. Il cinquantasettenne lo ha comunicato con una lettera di dimissioni consegnata al proprio legale Simona Perrone, che l’ha recapitata al sindaco di Cairo nel primo pomeriggio di oggi.

“Allo stato ritengo che, contrariamente a quanto apparso su alcuni organi di stampa, non sia opportuna la nomina di alcun assessore in sostituzione per cui assumerò in prima persona le deleghe all’edilizia privata avendo Caruso già rimesso da tempo quella all’Industria. Ogni ulteriore voce o toto-nomina è oggi frutto di pura invenzione” spiega il sindaco Fulvio Briano.

“Nella serata di oggi è stata in ogni caso convocata una riunione di maggioranza in cui verrà trattato l’argomento e da cui trarrò idonee indicazioni. Pur nel rispetto dei diversi ruoli, è comunque mia intenzione ascoltare nei prossimi giorni anche il capogruppo di minoranza Carlo Barlocco anche nel rispetto della collaborazione amministrativa che negli ultimi tempi ci ha visto assumere molte decisioni in forma concertata” conclude il primo cittadino cairese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aurelio Bianchi

    E così il sindaco riunisce le deleghe all’urbanistica e all’edilizia privata, come è logico che sia.