IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aumento delle tariffe: stangata da 600 euro a famiglia

Più informazioni su

[thumb:1183:l]Con il nuovo anno arriverà una vera e propria stangata per i cittadini. A lanciare l’allarme sono Adusbef e Federconsumatori, secondo cui gli aumenti riguarderanno molte voci e si tradurranno in un esborso di 596 euro a famiglia. Secondo le due associazioni dei consumatori non è vero quello che dicono il ministro Tremonti e il premier Berlusconi sostenendo che la Finanziaria non ha aumentato le tasse. Di certo intanto, c’è che il settore ‘nero’ si conferma ancora una volta quello dei trasporti: il comma 200 della finanziaria – spiegano Adusbef e Federconsumatori – autorizza infatti dal 1 gennaio 2010, anticipazioni tariffarie di 3 euro a passeggero su ogni singolo biglietto aereo a favore dei gestori aeroportuali, che invece di tirare fuori mezzi propri per finanziarsi, lo fanno a spese dei viaggiatori configurando una vera e propria stangata tariffaria pari ad almeno 65 euro l’anno a carico dei viaggiatori. Ma dalla Finanziaria arrivano nuovi balzelli anche per la giustizia.

Il comma 215 infatti, affermano i consumatori, introduce il contributo unificato pari a 103,3 euro a carico dei lavoratori licenziati che fanno ricorso in Cassazione, con la beffa della compensazione delle spese legali; mentre il comma 6-bis della stessa legge finanziaria istituisce un ulteriore balzello, pari ad un contributo minimo di 38 euro, a carico di quei cittadini che decidano di fare ricorso contro le multe da autovelox. In sostanza, avvertono le due associazioni, per impugnare una multa di circa 45 euro davanti al Giudice di Pace, occorre spenderne circa 55 tra i costi di 3 raccomandate bolli e contributo unificato non previsti in precedenza. Non solo.

“A questa ministangata governativa -dichiarano Elio Lannutti e Rosario Trefiletti – per il 2010 bisogna aggiungere 30 euro di gas, 130 di RCA, 18 euro per i servizi idrici; 35 euro di Tarsu; 30 di rincari dei servizi bancari; 80 euro per le rate dei mutui visto che le banche, prevaricando i contratti, stanno aumentando lo spread quasi raddoppiato, 65 euro per gli aumenti dei biglietti dei treni, 90 euro per i costi dei carburanti.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. il grillo sparlante
    Scritto da il grillo sparlante

    Buongiorno a tutti, scusatemi se m intrometto, volevo solo chiedere , gentilmente, a grilo_irrequieto , se l’ immagine che ha scelto per il suo nickname l’ ha presa dal mio nickname … e’ solo per non generare confusione … di immagini del grillo parlante ce ne sono parecchie nel web …

  2. Scritto da dodo

    ma va la……qrillo irrequieto hi-tech le dice ma non ci crede…..lo evinci dall’ultimo post scritto (??)….

  3. grillo_irrequieto
    Scritto da grillo_irrequieto

    No!! Quovadisdomine, hai distrutto hitech, guardate che lui crede veramente a queste pu.ana.te

  4. LEONIDA
    Scritto da GUFO

    BANCHE……

    certo che questo è terrorismo delle cifre
    sono tutte platealmente inventate
    e finalizzate a creare scompiglio

    mi dimenticavo le banche……
    basta cercare e si trovano quelle più oneste
    certo un pò di sacrificio ed abbandonare
    ……….quella sotto casa

  5. quovadisdomine
    Scritto da quovadisdomine

    Peccato a nessuno abbia fatto notare che Elio lannutti e’ un Onorevole eletto CON L’ IDV , L’ ITALIA DEI VALORI !!!

    Ovvio che cerchi di addossare al Governo di tutto e di piu’ … Oggi sul sito de IL GIORNALE c’era un commento molto chiaro in proposito, volevo postare il link ma a quest’ ora non lo trovo piu’…

    Comunque sento in televisione delle cifre a cui mi mette male credere … Tipo che ogni Italiano per il cenone di Capodanno spendera’ in media 117 euro … Che il 20 % lo fara’ fuori di casa mentre l’ 80 % restera’ a casa … Mettendo che quelli a casa spendano 40 euro a testa ( e mi sembra gia’ tantissimo …) , vorrebbe dire che quelli che escono spenderanno circa 425 euro a testa … per il mangiare … mi sembra tanto una pu..ana.a …

    Certo che qualcuno che controlli la veridicita’ dello notizie che escono delle varie associazioni ci vorrebbe …