IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autostrada Albenga-Predosa: accordo tra Liguria e Piemonte foto

[thumb:15726:l]Cairo Montenotte. Fa passi in avanti il progetto dell’autostrada Albenga – Predosa. Nell’ambito di “Cairo Sarà”, la prima conferenza programmatica della città valbormidese, organizzata dal Comune di Cairo, l’assessore ai trasporti e infrastrutture della Regione Piemonte, Daniele Borioli, e quello della Liguria, Carlo Ruggeri, hanno firmato un accordo che sancisce un metodo di lavoro concreto e condiviso per realizzare quest’opera.

“E’ un patto importante, perché si stabilisce che le due Regioni, Liguria e Piemonte, vogliono questa autostrada e ritengono che sia un priorità – spiega Ruggeri -. Non solo, l’intesa firmata da me e da Borioli indica anche delle modalità operative. Questo significa che cercheremo un coordinamento in modo che l’autostrada sia effettivamente condivisa tra le due Regioni. Devo anche dire che sul lato ligure abbiamo già fatto un lavoro importante, perché Regione e Provincia di Savona hanno già stipulato un’intesa per trovare l’accordo con i Comuni interessati”.[image:15733:r]

“Io credo che sia fondamentale, infatti, avere prima l’accordo con i Comuni sul tracciato e poi avviare lo studio tecnico – ha proseguito Ruggeri -. Abbiamo visto che molte opere che erano state annunciate in realtà si sono arenate perché hanno trovato l’ostilità delle comunità locali. Noi non vogliamo correre questo rischio vogliamo quindi prima avere il consenso dei Comuni, che è fondamentale. E in questo senso lavoreremo insieme alla Provincia di Savona e poi tutto sarà coordinato tra le due regioni Liguria e Piemonte” aggiunge l’assessore regionale della Liguria.

Alla domanda sui possibili tempi di realizzazione dell’opera (inzio lavori e posa della prima pietra), Carlo Ruggeri, da abile politico, risponde in maniera un pò sibillina: “La cosa fondamentale, aldilà dell’imminente campagna elettorale, è avere un tracciato ed un progetto. Noi abbiamo anche uno studio che dice che questa tra le varie autostrade di interesse interegionale è quella che può mobilitare risorse private. Questo perché vale la pena di investire in questa autostrada che quindi sarà un mix tra privati e pubblico. Se nell’anno prossimo potessimo avere il progetto, saremmo già molto avanti”.

Non molto tempo fa Ruggeri e Vaccarezza avevano già ribadito l’importanza della realizzazione della Albenga – Predosa. I due rappresentanti degli Enti avevano sottolineato come il Piano Territoriale di Coordinamento (PTC) della Provincia di Savona, indichi la bretella autostradale dalla Val Bormida a Predosa e la sua prosecuzione verso il Ponente savonese come intervento strategico sul sistema della mobilità, della portualità e della logistica del Nord-Ovest, per le relazioni del savonese e della Val Bormida con il Piemonte, la Lombardia, il Centro Europa e per i collegamenti alla rete transeuropea dei trasporti.[image:15735:r]

Commenti positivi arrivano anche sul fronte piemontese. L’assessore regionale ai trasporti Daniele Boriolo ha così dichiarato: “Il nuovo collegamento autostradale avrà una funzione fondamentale per la reciproca accessibilità tra le due Regioni, Liguria e Piemonte hanno molte cose in comune in tema di sviluppo. L’infrastrttura servirà inoltre a ottimizzare il flusso di merci e persone di tutto il Nord Ovest”.

“La nuova bretella autostradale richiede tuttavia una progettazioone attenta e complessa, con molte risorse da mettere in campo – ha evidenziato l’assessore piemontese -. E’ chiaro, ormai, che con l’avvio del tavolo tecnico inter-istituzionale nei prossimi mesi si arriverà ad un progetto preliminare. Un notevole passo avanti”.

Nelle foto di Riccardo Viola: Borioli e Ruggeri (in alto a destra), Briano (seconda foto a destra), Ruggeri, Borioli, Briano e Marson (foto sotto).

[image:15734:c]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.