IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga-Millesimo-Predosa, Prc: “Inutile opera bipartisan”

Più informazioni su

[thumb:15751:l]Ad appena due giorni dall’intesa tra Liguria e Piemonte che sabato ha sancito la fattiva collaborazione tra le due regioni per la realizzazione dell’asse autostradale Albenga-Val Bormida-Predosa, arrivano le prime critiche. In particolare, quelle di Rifondazione Comunista.

“L’opera viaria Albenga – Millesimo – Predosa dimostra ancora una volta la mancanza di una strategia di intervento sui sistemi di trasporto alternativi alla gomma – dice Furio Mocco del Prc -. Questa mancanza di strategia si lega a doppio filo alla logica dell’Italia a due velocità sulla quale si fonda l’alta velocità. Così si trovano i denari per finanziare opere devastanti e costosissime, sia in termini monetari che ambientali, sulle tratte ritenute remunerative da Trenitalia”.

“Quelle posizionate sulle direttrici dei grandi Hub, nell’obiettivo di recuperare 5/10 minuti sul tratto Milano-Roma, mentre si lasciano nel dimenticatoio le altre linee. La devastante situazione delle infrastrutture ferroviarie liguri è il prodotto di questa logica. Una logica che dimostra ancora una volta l’abdicazione della politica rispetto alle tematiche della pianificazione territoriale,lasciata anche questa al mercato e alle strategie di Trenitalia o di altre cordate private che decidono cosa,dove e come intervenire sulle infrastrutture. L’Albenga – Millesimo – Predosa si inserisce perfettamente in questa logica”.[image:15751:r]

“Il nostro parere negativo sull’opera parte dalla considerazione che la Valbormida ed il tratto costiero centrale ligure necessita di un intervento forte e massiccio sulle infrastrutture ferroviarie ad iniziare dalla manutenzione e ammodernamento del tratto Savona – San Giuseppe – Ceva con il decollo del progetto di metropolitana leggera.Il potenziamento delle infrastrutture ferroviarie costituisce per noi l’unica risposta perseguibile e realizzabile finalizzata alla riconversione della Valbormida e l’unico elemento per una sua reindistrializzazione compatibile.
La mancanza di una strategia in questo senso determinerà l’emarginazione dell’asse centrale ligure dalle vie di comunicazione verso Piemonte e Lombardia”.

“Tra un inutile sperpero di risorse monetarie e ambientali e interventi di manutenzione e potenziamento delle struture alternative alla gomma, che costituisono la risposta vera ai problemi della mobilità provinciale, scegliamo decisamente la seconda ipotesi. La Albenga-Millesimo-Predosa non costituisce alcuna risposta alla necessità di infrastrutture viarie connesse al potenziamento delle attività portuali e della logistica, indicate come possibile risposta alla crisi occupazionale provinciale. Investitre i denari necessari alla progettazione e costruzione dell’opera nel trasporto ferroviario costituisce una risposta strategica, non pregiudiziale,meno invasiva e più fattibile”.

“Un’opera inutile che devasterebbe sia l’entroterra, sia il ponente savonese, ed avrebbe forti ripercussioni ambientali soprattutto nella tratta Albenga, Garessio, Ceva. Infatti il tracciato, che prevede parti rilevanti in galleria, in relazione alle caratteristiche fisiche e meccaniche dei territori attraversati, comporterebbe grossi rischi e produrrebbe effetti negativi e irreversibili rispetto alle risorse idriche superficiali e profonde ponendo in discussione gli equilibri ambientali.
Il turismo e lo sviluppo non si ottengono certo con questi progetti inutilmente faraonici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. G.B. Cepollina
    Scritto da G.B. Cepollina

    Che l’autostrada Albenga Millesimo Predosa sia un’opera fondamentale per il nostro territorio se ne sono accorti tutti i Partiti seri e responsabili e se ne rendono conto soprattutto i cittadini. Vista l’impossibilità di raddoppiare l’autostrada dei Fiori l’unico intervento possibile per snellire i nodi di Savona e Genova e’ uno a “pettine” come quello proposto. In Piemonte la Bresso in vista delle regionali ha più volte affermato di non volere accordi con le forze irresponsabili dell’estrema sinistra contrarie ad ogni opera pubblica. Burlando può fare chiarezza sulle sue alleanze in vista del voto, dica ai Liguri se vuole al governo della Regione, in caso di vittoria, forze che bloccherebbero ogni infrastruttura strategica…