IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aidaa, -21,6% di cani abbandonati: positivo il dato ligure

[thumb:14741:l]Liguria. Meno cani randagi sulle strade. Secondo l’ Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa), che ha tracciato un bilancio della lotta al randagismo, nel 2009 gli abbandoni sono diminuiti del 21,6% con un picco di diminuzione estivo del 48% rispetto all’estate 2008. Bene la Liguria, la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Veneto, ma al centro-sud è sempre emergenza.

Nel Lazio addirittura l’incremento è stato del 13%, quasi mille cani in più. L’Aidaa, nonostante i buoni risultati, lancia un appello a non abbassare l’attenzione e a tenere sempre alto l’impegno. L’associazione riferisce che nei 100 canili da loro monitorati nel 2009 sono entrati 6.984 cani rispetto agli 8.940 del 2008, con una diminuzione complessiva del 21,6% degli abbandoni su scala annuale.

Sempre secondo questi dati, riferiti al periodo 1 Gennaio 2009-15 Dicembre 2009, sono stati 582 i cani entrati in media mensilmente nei canili sparsi su tutto il territorio nazionale. Per quanto riguarda gli abbandoni, il picco delle diminuzioni si è registrato nel quadrimestre Giugno-Settembre con una diminuzione media del 48% rispetto al 2008, mentre nel periodo Gennaio-Maggio e fino al ponte del 2 Giugno si era registrato un incremento delle entrate in canili, e di conseguenza degli abbandoni, del 6-7 per cento rispetto allo scorso anno.

In particolare la maggior diminuzione di entrate rispetto allo scorso anno si è avuta appunto in Liguria, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Mentre si registra un’entrata pari o superiore nelle regioni del Centro-Sud Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.