IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, piattaforma Maersk: botta e risposta Caviglia-Giuliano

[thumb:840:l]Vado Ligure. Il partito democratico torna all’attacco dell’amministrazione comunale vadese. Dopo la presa di posizione sui fondi europei per il Piano di sviluppo locale il Pd critica l’operato della giunta sull’iter di realizzazione della piattaforma Maersk. E’ Monica Giuliano ad intervenire e ad affermare: “Il progetto va avanti senza che il Comune muova un dito, con il rischio per la comunità vadese di perdere tutti quei vantaggi derivanti dall’accordo di programma. Il semplice no alla piattaforma non funziona, così come dire fermi tutti ne riparliamo tra un anno…E poi dove è finito quel progetto alternativo annunciato dal sindaco Caviglia in campagna elettorale?”, si chiede l’esponente del Pd.

“E’ mancata una discussione seria anche sull’ok del VIA regionale con le prescrizione contenute, senza contare la ricadute economiche e occupazionali, oltre che urbanistiche, previste per Vado Ligure e che la precedente amministrazione ha fatto molta fatica ad ottenere. Voglio ricordare che in ballo non c’è solo una infrastruttura portuale, bensì un piano di ammodernamento, di restyling e di qualità ambientale per la nostra cittadina unico e irrepetibile”, conclude la Giuliano.

Alle dure dichiarazioni di Monica Giuliano ha fatto seguito la risposta del primo cittadino Attilio Caviglia, che poco prima dell’inizio di un consiglio comunale che si preannuncia infuocato, ha rilasciato alcune considerazioni alla nostra WebTv: “Non è certo il Pd che deve sapere i nostri progetti, adesso stiamo affrontando quello previsto nell’attuale piano regolatore portuale. Prima faremo le nostre analisi ambientali sul territorio e poi vedremo i progetti futuri per Vado. Sul fatto delle ricadute occupazionali, economiche ed urbanistiche mi viene da sorridere in quanto il Pd dimentica di aver perso le elezioni e che questa amministrazione ha ricevuto un preciso mandato dagli elettori. Riguardo al VIA regionale ci siamo consultati con i nostri legali e nei prossimi giorni decideremo quali azioni intraprendere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Bisogna cominciare a pensare a come utilizzare in modo differente questa piattaforma inutile ….

    E’ notizia di poche ore fa’ (12-9-09) che ….. dei super cargo hanno fatto un primo viaggio con una rotta diversa …. per non passare in zona infestata dai pirati ….. evitando il canale di Suez accorciano di un terzo il viaggio ed arrivano nel nord europa.

  2. Scritto da Ciccione Riccardo

    In merito alle dichiarazioni della Sig.ra Monica Giuliano ,malgrado conosca molto bene lo scrivente,ha perso l’opportunità di tacere un attimo ed attendere qualche ulteriore sviluppo sul progetto in essere.
    Il 14Luglio il VIA regionale s’è pronunciato ho esaminato il verbale,non voglio sovravalutarmi non è proprio il caso,non sono riuscito a salvarne neppure una pagina infatti mi dispiace di non avere l’accordo di programma concordato con la precedente amministrazione per poter fare qualche ulteriore riscontro.
    In data 20 Luglio c.a. veniva pubblicato su SHIP 2 to SHORE un articolo”La caduta degli Dei danesi”Maersk
    si arrende e rinuncia a sviluppare il filone container,abdicando dopo oltre un secolo di attività che ha firmato le pagine storiche dello shipping.Nel 1°Trimestre Maersk line ha soppresso 800 posti di lavoro,mentre globalmente si arriva a ben 5000,il commento dell’on.Burlando è stato vado a Vado a prendere schiaffi e Voi licenziate gli operai.Ha riflettuto Sig.ra Monica che il Vaccarezza,il Campostano,il Atzori,il Presidente di CARISA nonchè direttore Unione Industriali che dichiara “formidabile occasione per losviluppo strutturale dell’intera economia savonese” ma guarda caso nessuno s’è posto le domande come mai :1)Il bando di finanziamento della piattaforma da 300 mln di e è andata deserta? – 2)Il bando per il sovrappasso è andato deserto?3)Il bando per la costruzione della nuova sede dell’Autorità Portuale è andata deserta?A questo punto credo che sul progetto piattaforma ci crediate soltanto Lei + Canavese e qualcun altro perchè obbligato.