IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, “super-esperti” sanitari: Biasotti attacca Burlando

[thumb:9071:l]Liguria. Duro attacco del candidato governatore del centrodestra, Sandro Biasotti, al presidente regionale Claudio Burlando sul team di esperti chiamati a individuare un sistema di valutazione del servizio sanitario ligure. Con sei domande l’esponente Pdl si scaglia contro i superesperti della commissione monitoraggio sanità, punzecchiando in particolar modo sulla presenza di Ignazio Marino, chirurgo di fama internazionale e terzo candidato nella corsa alla segreteria nazionale del Pd.

Nel primo quesito Biasotti chiede di sapere quante volte si è riunito il comitato e quante volte i suoi membri sono venuti il Liguria, proseguendo poi: “Quanto e quali sono i primari ospedalieri nominati con la supervisione del professor Marino e dei quattro supertecnici? E a quanto ammontano i rimborsi per le spese presentate dal professor Marino e dagli altri consulenti?” ma soprattutto “alla luce delle recenti inchieste amministrative riguardanti l’attività dello stesso professor Marino, le note spese sono state controllate?”.

Il rappresentante del centrodestra chiede poi, qualora risultasse ininfluente sulla sanità l’attività dell’equipe, se Burlando non ritenga opportuno “restituire di tasca propria le somme versate dalla Regione Liguria”. In ultimo, Biasotti ricorda a Burlando che nel 2007 si era impegnato a azzerare le liste d’attesa nelle strutture sanitarie liguri “entro il 2008, aderendo al progetto Amos della Regione Piemonte. I risultati – sottolinea il leader dell’opposizione regionel – dimostrano il fallimento dell’operazione, con punte da record negativo a livello nazionale. Qualcuno chiederà almeno scusa ai cittadini liguri?”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.