IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Provincia, Boffa (Pd) critico sul programma di Vaccarezza

[thumb:12900:l]Provincia. Si è svolto ieri, nel corso della seconda seduta del consiglio provinciale, il dibattito sulle linee programmatiche presentate dal presidente Angelo Vaccarezza. Particolarmente critico l’intervento dell’ex candidato democratico Michele Boffa: “Gli elementi che sono stati presentati nella scorsa riunione – ha attaccato – non sono sufficienti e non sono adeguati per un vero e proficuo confronto”.

“Nella sua esposizione il presidente ha giustamente enfatizzato la centralità del lavoro e, attribuendo le deleghe, ha assegnato a ciascun assessore il compito di attendere alle politiche occupazionali nei settori oggetto di delega. Per ora si tratta solo di un efficace espediente comunicativo, vedremo più avanti come si concretizzerà” ha sottolineato polemicamente Boffa, non chiudendo però del tutto la porta al dialogo sui temi dello sviluppo e del lavoro: “In questi campi avrete sempre la nostra attenzione e ci troverete particolarmente attivi, per creare le condizioni per una maggiore occupazione, con una Provincia al fianco dei Comuni e delle forze sociali e imprenditoriali più dinamiche”.

Perplessità anche sulla suddivisione degli incarichi di giunta: “Il presidente – ha commentato l’esponente Pd – ha al suo fianco otto assessori ma al momento non ha delegato né il personale, né il turismo, né l’urbanistica e neppure la pianificazione territoriale: non vi è stata, quindi, un’equa e completa distribuzione delle deleghe”. Tutto ciò, secondo l’ex “competitor”, potrebbe distogliere il numero uno di Palazzo Nervi “da altri compiti istituzionali”.

L’intervento di Boffa si è poi concluso con un appello: “Lasciate cadere i pregiudizi riconoscendo il lavoro svolto da chi ci ha preceduto. Presentate in modo chiaro al consiglio e all’opinione pubblica le vostre proposte, così che si possano discutere apertamente le scelte e le impostazioni che ci differenziano. E’ interesse di tutti moderare i toni ed elevare la qualità del dibattito, evitando che i nostri ruoli e queste tribune servano per fare propaganda: dobbiamo riguadagnare la fiducia dei cittadini e insieme potremo guardare al futuro della nostra Provincia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.