IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

“Libertà di molestare il prossimo”

Più informazioni su

Come al solito, gli ex (?) compagni non riescono a distinguere la libertà dalla sregolatezza molesta. Figli di decenni di grigia e rigorosa obbedienza sovietica, hanno infine rotto la cappa di vetro sotto cui si trovavano e sono diventati i più strenui e pugnaci difensori di ogni trasgressione, dalla droga alla guerriglia urbana, dalla irrisione dell’istituto della famiglia all’immigrazione selvaggia e via sregolando.

Non è pertanto sorprendente che l’assessore alla cultura di Savona scambi le intemperanze moleste di alcuni giovani ubriachi alle prime luci dell’alba – in pieno centro storico di Albisola – con la libertà delle persone e l’incentivo al turismo.

Chissà se veramente verrà istituito il bus – proposto dal Sindaco Orsi – per trasferire a Savona gli ubriachi che ancora non vogliono andare a dormire, dopo le 3 del mattino e che magari questi vengano scaricati – poniamo – in Via Pia: immagino che all’arrivo riceverebbero la calda accoglienza del suddetto assessore, magari munito di una bella cassa di birra per aiutare i garruli “turisti” a continuare felici la bisboccia.

E magari qualche savonese lì residente, potrebbe decidere di mostrare il proprio entusiasmo per la bella trovata, affacciandosi alla finestra con in mano un colmo pitale, da vuotare direttamente sulla testa del paladino della “libertà” e del “turismo”.

Emilio Barlocco

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Mi sono trovato in passato ad organizzare in ambito Smau la partecipazione di alcune aziende, durante le riunioni preparatorie i piu’ noti “realizzatori di giochi” puntavano alla estromissione dalla manifestazione dei “giovani” …..

    fanno perdere tempo … fanno troppo rumore …. insomma tante scuse …. poi la loro presenza nella manifestazione era accattivante …. con tutti i sistemi possibili venivano catturati …..

    inascoltati i miei suggerimenti ….. se volete che i giovani non entrino nel vostro stand e’ sufficiente …..

    Niente non li volevano …. per una decina di anni se li sono tenuti (stretti e coccolati) poi ….. me ne sono andato io e ….. ci sono riusciti …. ora la manifestazione e’ per pochi intimi.

    Insomma se “veramente” si desidera mutare il modo con cui viene vissuta Albisola …. si puo’ fare …. senza farsi ridere dietro.

  2. Scritto da Roberto

    Singolare che chi scrive su uomini liberi sia a favore di un provvedimento che limita la liberta’.
    Questo “ossimoro” la dice lunga su chi ritiene che ad esempio un insonne, che non riuscendo a prendere sonno magari decide di combattere la calura estiva passeggiando alle 3 di notte, diventi automaticamente ubriacone.
    Mi piacerebbe sapere da questo “liberale” quali posti nel mondo ha visitato oltre a Stella e se ha mai azzardato ad inoltrarsi oltre al Giovo o verso la costa.

  3. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Camminando con dolore sui sassi che una “poco saggia” decisione ha distrubuito sulle spiagge di Savona mi vien da pensare che …. non si possono far corbellerie di questo tipo a meta’ stagione.

    Le leggi, le “grida” andrebbero scritte sul marmo dal relatore ed affisse con congruo anticipo sulla piazza …. in modo tale che siano note a tutti prima ……

    Nulla vieta di cambiare “il modo di vivere” di una localita’ …… ma va’ fatto con la forza di un modo di agire democratico ….. con i suoi tempi.

    Gli schiamazzi sono vietati da sempre …. ma alcuni posti sono diventati famosi ed ambiti proprio a causa di questi schiamazzi, svegliarsi la mattina e prendere drastiche decisioni e’ sintomo di grande debolezza di carattere ….. avere persone di questo tipo in una qualsiasi “stanza dei bottoni” e’ una gran brutta cosa.

    Basta far circolare nelle ore notturne qualche “ronda” in divisa per ottenere …. senza “sciocche ordinanze” dei risultati decorosi ……. poi …. con calma …. si realizzano in accordo con tutti quelle modifiche che ….. sono auspicate.

  4. Scritto da pippo

    Egregio Signor Barlocco, leggo che spesso lei si dice fiero di essere liberale.
    I liberali come lei sono tutti schierati per un padrone che in cambio di un tozzo di pane (o di una poltrona) hanno dimenticato cosa significhi essere uomini liberi, prima ancora che liberali.
    Pur di mantenere il potere (perché di questo si tratta, cercando di continuo le comparsate sui giornali e tutto ciò che crea facile consenso) passate sopra alle più elementari regole di una economia liberale, passate sopra ai più elementari diritti dell’uomo, passate sopra alle più elementari norme di un vivere civile e agli obblighi e responsabilità che derivano dal dover governare.
    Se lo ricordi la prossima volta, con il consenso si governa per il bene di tutti, mentre voi governate per il consenso.
    Questo è il contrario del buon governo. Ma la storia renderà merito della faciloneria e irresponsabilità di questa destra.
    La chiusura di un centro storico è talmente una stupidaggine che non vale la pena di spenderci parole.
    E’ molto peggio la sua sintesi che parla di ubriaconi che girano di notte, ridicola difesa che tratta di fatti falsi.
    La rigorosa obbedienza sovietica è la sua, fatta di kit del perfetto candidato che deve vendere sé stesso come un prodotto, che va ben al di là delle capacità necessarie per governare un mondo difficile.
    Definire i suoi avversari come “i più strenui e pugnaci difensori di ogni trasgressione, dalla droga alla guerriglia urbana, dalla irrisione dell’istituto della famiglia all’immigrazione selvaggia e via sregolando” è una bassezza che basta da sola a qualificarla.
    Usi parole sue, anziché le stesse che ripetete di continuo e che vi chiedono di ripetere a memoria.
    Qual è la trasgressione? Difendere i diritti degli omosessuali? Non mi dica che si è vergognato di Alemanno che ha dovuto dare la sua solidarietà ai due ragazzi accoltellati da un fascista! Si è fascisti anche con la giacca e la cravatta, fomentando con la faccia pulita l’odio per il diverso come state facendo voi, dagli immigrati agli omosessuali.
    Qual è la guerriglia urbana? Quella che ha portato alla morte di un ragazzo a seguito di incidenti palesamente colpa della polizia, e il cui ministro degli interni ora lo acclamate e lo leccate come se fosse un santo?
    Cosa significa irridere la famiglia? Denunciare pubblici puttanieri avvezzi a baciare l’anello cardinalizio in presenza delle telecamere? Difendere i diritti delle coppie non sposate? Ce lo dica.
    Le lettere come la sua dimostrano la pochezza della nostra classe politica e la difficoltà che avrà questo Paese a diventare normale.

  5. stellinaargentata
    Scritto da stellinaargentata

    Mi viene in mente,parlando di bus,quando mussolini preparava dei bus per spedire le famiglie in vacanza forzata….
    Roba da matti,qui stiamo veramente degenerando….