IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Influenza suina: da novembre la vaccinazione

[thumb:1352:l]Savona. La vaccinazione contro la nuova influenza prenderà il via in Italia il prossimo 15 novembre. La prima fase per mettere al tappeto il virus A/H1N1 prevede l’immissione in circolazione di 8 mln di dosi, che saranno a disposizione a partire dal 15 novembre sino a tutto il mese di dicembre. Le altre 16 mln di dosi del vaccino saranno disponibili a partire dal 31 gennaio in poi.

Anche l’Asl 2 Savonese prosegue il monitoraggio dell’emergenza infettiva, mentre le strutture ospedaliere savonesi gestiscono i casi sospetti secondo le prescrizioni contenute nel Piano Pandemico Regionale e melle Circolari Ministeriali emanate in relazione all’attuale evento epidemico. E’ l’Agenzia Regionale Sanitaria che informa i singoli presidi sanitari e l’Asl sull’andamento generale dell’influenza.

La prospettiva medica è quella di vaccinare il 40% della popolazione al di sotto dei 65 anni di età. La distribuzione a livello regionale terrà conto di questi percentuali e avverrà sulla base dei criteri di popolazione residente. Il vaccino non sarà disponibile in farmacia.

Innanzitutto la vaccinazione verrà destinata agli addetti ai servizi essenziali e, tra questi, personale sanitario e di assistenza dei servizi sanitari accreditati (resterà fuori da questa prima fase il personale delle strutture private), le strutture socio sanitarie (case di riposo, Rsa), il personale dei distretti sanitari, almeno il 90% dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, i medici competenti, gli addetti ai servizi amministrativi di supporto, il personale delle Poste italiane e della Telecom.

Le restanti dosi di vaccino verranno destinate alle persone a rischio dai 2 ai 65 anni, comprendendo quindi la popolazione sana, con modalità che dovranno ancora definirsi. Si è infine convenuto sull’aumento del 20% dell’offerta attiva per la vaccinazione antinfluenzale stagionale classica, estendendola a una popolazione più ampia rispetto alle categorie previste negli anni precedenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.