IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il WWF di Savona: “Un albero per ogni neonato”

[thumb:13701:l]Savona. La Legge nazionale del 29 gennaio 1992, n. 113, e la Legge regionale n. 33 del 5 luglio 1994 prevedono l’obbligo per il Comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica. A ricordarlo è il WWF di Savona che invita i Comuni della Provincia a rispettare le normative vigenti.

“In una Regione a vocazione turistica come la Liguria, è ancora più importante osservare queste leggi – dichiarano gli esponenti del WWF savonese -. In attuazione degli indirizzi definiti nel Piano Forestale Nazionale, i comuni devono provvedere, entro dodici mesi dalla registrazione anagrafica di ogni neonato residente, a porre a dimora un albero nel proprio territorio”.

L’ufficio anagrafico comunale ha il dovere di registrare sul certificato di nascita, entro quindici mesi dall’iscrizione anagrafica, il luogo esatto dove tale albero è stato piantato. Il WWF Savona ha inviato una comunicazione ai Comuni della Provincia per verificare se ogni amministrazione ha ottemperato agli obblighi di legge.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Leofinalese

    Il Comune di Finale aveva anche individuato l’area(di sua proprierà) dove mettere a dimora le piante…poi tutto è stato dimenticato,anzi parte del terreno è diventato il passaggio di un mostruoso autosilos privato.
    Chi farà mai rispettare la legge se è l’ente pubblico il primo a trasgredirla?