IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey prato, Savona e Liguria in serie B: promozione più difficile

[thumb:12101:l]Savona. La Federazione Italiana Hockey ha stabilito la composizione dei gironi dei campionati 2009/10, con qualche sorpresa. In serie B, la novità più importante è data dall’inserimento delle squadre toscane nel girone del nord-ovest. Il gradito ritorno di Pisa e Pistoia, oltre alla presenza di ben tre squadre riserve (di Bonomi, Cernusco e Superba), porta il girone ad essere particolarmente ricco: 12 formazioni al momento, di cui 9 effettive e 3 riserve.

Le nove squadre in classifica (ammesso che siano tutte in regola con l’attività giovanile), sono, in ordine alfabetico: Cus Genova, Cus Pisa, Genova Hockey 1980, HC Benevenuta, HC Genova, HC Liguria, HC Pistoia, HC Savona e HC Torino.

Le novità rispetto alla passata stagione, oltre alle squadre toscane, sono il ritorno dell’HC Torino, la sparizione dell’HC Milano, e il passaggio di testimone tra Moncalvese, salito in A2, e Savona, sceso dalla serie superiore. I biancoverdi ritroveranno quindi il Liguria, per ridare vita allo storico derby.

Al momento non è stato comunicato se verrà formato un girone unico a 12 squadre (improbabile), se le squadre riserve faranno campionato a sé, magari inserite nel campionato Under 21 (auspicabile), o se verranno formati due sottogironi da 6 squadre (ipotesi peggiore dal punto di vista sportivo). In questo caso, due potrebbero essere le soluzioni: quella geografica e quella alternativa. La soluzione geografica vedrebbe un girone “sud-est” con le quattro genovesi e le due toscane, e un girone “nord-ovest” con le savonesi e lombardo-piemontesi. Genova 80, Cus Genova, Hc Genova, Superba riserve, Pisa e Pistoia da una parte; Savona, Liguria, Torino, Benevenuta, Bonomi riserve e Cernusco riserve dall’altro. Criterio geografico con bassi costi per tutti e garanzia di rispettare il criterio meritocratico con gli incroci tra le prime due o le prime tre dei due gironi. La soluzione alternativa, più suggestiva in quanto mischia le carte, prevederebbe di dividere le squadre vicine in gironi diversi. Ad esempio, le due toscane in gironi diversi, le due savonesi in gironi diversi, idem le due piemontesi e le due lombarde. Le quattro genovesi finirebbero due in un girone, e due nell’altro. In questa ipotesi, ogni girone arvrebbe, a sorteggio, due squadre genovesi, una savonese, una piemontese, una lombarda e una toscana. E alla fine, anche in questo caso, spareggi incrociati tra le prime due o le prime tre di ogni girone.

La serie A2 passa da 20 a 16 squadre; di conseguenza, le finali di B, quest’anno, saranno difficilissime. Parteciperanno 8 squadre, in 2 gironi diversi, in cui saranno inserite 6 squadre del campionato cadetto (3 per girone) e 2 provenienti dai gironi di A2. Solo le due squadre che riusciranno a vincere il loro gironcino finale saranno promosse nella serie A2 2010/11.

Al campionato Under 21 girone A partecipano Cus Genova, Cus Pisa, Liguria, Moncalvese e Novara. La prima classificata accederà alla finale scudetto, a cui accederanno soltanto 4 squadre. Nell’Under 16, il girone A sarà formato da Bra, Cus Pisa, Novara, Pistoia, Rassemblement, Savona e Superba. Finali a 8 squadre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.