IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Guardia costiera, “Ferragosto sicuro”: il bilancio

[random4:75:l]Savona. Sono stati tutti impegnati in mare e sulle spiagge, dall’alba al tramonto e in qualche occasione anche oltre, gli uomini e le donne della Guardia costiera di Savona nel lungo fine settimana di Ferragosto, caratterizzato da condizioni atmosferiche ottimali. Alla vigilanza sugli specchi acquei della Provincia hanno partecipato, sotto il coordinamento della sala operativa della Capitaneria di porto, anche i mezzi navali di carabinieri, Guardia di finanza, polizia di Stato e vigili del fuoco, garantendo in ogni momento la presenza di una unità in ogni settore della costa ed evitando inutili e talvolta fastidiose sovrapposizioni di intervento.

Nell’ambito delle attività svolte durante il Ferragosto, particolare attenzione è stata rivolta a quei comportamenti che potevano generare situazioni di maggiore criticità e pericolo, quali la navigazione a motore nelle zone riservate alla balneazione, le violazioni delle disposizioni a tutela dell’ambiente (come nel caso dell’area marina protetta di Bergeggi), la velocità eccessiva nella fascia di mare più vicina alla costa.

Numerosissimi i verbali che hanno colpito quei diportisti che non hanno rispettato il limite di velocità, fissato a 10 nodi per la fascia di mare posta tra i 100-200 metri e i 1000 metri da riva, la zona più a rischio di incidenti per il gran numero di attività ricreative che vi si svolgono contemporaneamente. In particolare si segnala un natante che è stato fermato a 400 metri da riva al largo di Celle Ligure, dopo che si è accertata, grazie al GPS di bordo, una velocità di 28 nodi.

Sulle spiagge sono stati impegnati i nuclei operativi difesa mare della Guardia Costiera. La mattina di Ferragosto è stato sanzionato un bagnino di Finale Ligure che per più di un quarto d’ora si era assentato dalla propria postazione, mentre pochi minuti dopo, nell’ambito dei controlli volti al contrasto del commercio ambulante non autorizzato, sulla spiaggia di Borgio Verezzi è stato operato il sequestro amministrativo di merce varia.

Nella notte tra sabato e domenica è stato operato un massiccio controllo di tutte le spiagge libere di Finale e sono stati contravvenzionati trenta campeggiatori abusivi, con un sequestro di una tenda lasciata abbandonata sull’arenile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.