IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gioco delle tre carte, quattro denuce a Pietra Ligure

Più informazioni su

La Polizia Municipale di Pietra Ligure ha denunciato per truffa quattro persone che lucravano indebitamente con il gioco delle “tre campanelle” durante un controllo sul mercato del sabato.

Una cittadina piemontese, dopo aver giocato ed aver perso una discreta somma di denaro, ha deciso di presentare formale querela per truffa ed in quel momento è scattata la denuncia della polizia municipale pietrese. Questo gioco è classificato come gioco d’abilità e, quindi, senza querela, le forze dell’ordine non hanno possibilità di procedere nei confronti degli organizzatori.

Si sono rilevati casi in cui i truffati si sono rifiutati di presentare querela perché intimoriti dagli organizzatori, veri e propri pendolari della truffa. Si tratta infatti di cittadini residenti in provincia di Torino che nei mesi estivi si recano in riviera per cercare di fregare i turisti. La dinamica del gioco è sempre la stessa finti vincitori, dei veri e propri complici della truffa, attirano e raggirano persone per bene indotte dal pensiero di una vincita facile.

La polizia municipale invita tutti i cittadini a diffidare di tali personaggi e consiglia di presentarsi in Comando per formalizzare denunce scritte.

-->

[thumb:13798:l]Pietra Ligure. La polizia municipale di Pietra Ligure ha denunciato per truffa quattro persone che lucravano indebitamente con il gioco delle “tre campanelle” durante un controllo sul mercato del sabato.

Una cittadina piemontese, dopo aver giocato ed aver perso una discreta somma di denaro, ha deciso di presentare formale querela per truffa ed in quel momento è scattata la denuncia della polizia municipale pietrese. Questo gioco è classificato come gioco d’abilità e, quindi, senza querela, le forze dell’ordine non hanno possibilità di procedere nei confronti degli organizzatori.

Si sono rilevati casi in cui i truffati si sono rifiutati di presentare querela perché intimoriti dagli organizzatori, veri e propri pendolari della truffa. Si tratta infatti di cittadini residenti in provincia di Torino che nei mesi estivi si recano in riviera per cercare di approfittare dei turisti.

La polizia municipale invita tutti i cittadini a diffidare di tali personaggi e consiglia di presentarsi in Comando per formalizzare denunce scritte.

La Polizia Municipale di Pietra Ligure ha denunciato per truffa quattro persone che lucravano indebitamente con il gioco delle “tre campanelle” durante un controllo sul mercato del sabato.

Una cittadina piemontese, dopo aver giocato ed aver perso una discreta somma di denaro, ha deciso di presentare formale querela per truffa ed in quel momento è scattata la denuncia della polizia municipale pietrese. Questo gioco è classificato come gioco d’abilità e, quindi, senza querela, le forze dell’ordine non hanno possibilità di procedere nei confronti degli organizzatori.

Si sono rilevati casi in cui i truffati si sono rifiutati di presentare querela perché intimoriti dagli organizzatori, veri e propri pendolari della truffa. Si tratta infatti di cittadini residenti in provincia di Torino che nei mesi estivi si recano in riviera per cercare di fregare i turisti. La dinamica del gioco è sempre la stessa finti vincitori, dei veri e propri complici della truffa, attirano e raggirano persone per bene indotte dal pensiero di una vincita facile.

La polizia municipale invita tutti i cittadini a diffidare di tali personaggi e consiglia di presentarsi in Comando per formalizzare denunce scritte.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Santillan
    Scritto da Santillan

    La sig.ra stanca di farsi fregare i risparmi in banca avrà detto e almeno li è riuscita a denunciare qualcuno una volta accortasi che la stavano fregando (meglio tardi che mai, vero sig.ra?) .. per Parmalat e Cirio o Bond Argentini.. beh.. a loro la solerte polizia municipale non può arrivare..

  2. Scritto da Calu

    Faccio una domanda semplice:

    Sapendo che il gioco d’azzardo è proibito al di fuori di spazi appositamente consentiti (come sale da gioco o punti scommesse) non dovrebbe essere passibile di denuncia anche la signora piemontese?

  3. parole al vento
    Scritto da parole al vento

    Dice il proverbio “Chi è colpa del suo male pianga se stesso”
    Se avesse vinto sarebbe stato tutto in regola. Invece ha perso ed allora si è rivolta alla Polizia. Troppo comodo!!
    Una canzone diceva …Bisogna saper perdere…..