IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Eventi a Savona: Vito Cafueri risponde all’assessore Molteni

Nel leggere quanto da Lei rilasciato nel corso della intervista ad I.V.G. (Il Vostro Giornale) mi viene spontaneo portare a Sua conoscenza il mio pensiero di Cittadino Savonese e di Fornacino. Lei lamenta che in Savona “mancano spazi per grandi eventi “…serve “uno spazio ad hoc dedicato a spettacoli in grado di ospitare un grande pubblico”.

Non mi è chiaro cosa intenda per “grande pubblico”.
Noi consiglieri della Quarta Circoscrizione da anni avevamo immaginato e sperato e voluto una crescita culturale della nostra città. Sin dai tempi della Sua fanciullezza eravamo riusciti ad ottenere (assessore Pastorino) la costruzione sul nostro territorio di un anfiteatro nel quale presentare ai savonesi ed ai turisti manifestazioni estive. L’aspirazione e la capienza di quell’anfiteatro era in linea con le aspirazioni e le aspettative del Teatro di Borgio Verezzi che, però, ha proseguito nel proprio intento culturale giungendo a fama nazionale. La nostra ispiratrice era stata la grande Luciana Costantino di cui certamente Lei avrà ricordo. Alla cara Luciana abbiamo anche chiesto all’amministrazione Comunale di intitolare quella arena.

Quell’ anfiteatro ha una capienza di 195 posti a sedere. Quell’ anfiteatro sorge su un platea che se fornita di seggiole puo ospitare oltre mille spettatori malcontati. Quell’ anfiteatro è fornito di un locale sottostante della superficie di 100 metri/quadrati (concesso dopo autorizzarione circoscrizionale per ingresso box in via Giordano) nel quale si possono sistemare seggiole ed attrezzature. Ebbene sarà opportuno che l’assessore sappia che il calpestio di quella struttura teatrale è in mattonelle e su di esse gli artisti e i ballerini hanno difficoltà a muoversi ed esibirsi in sicurezza e tranquillità (loro e nostra di amministratori circoscrizionali).

Questa la ragione per la quale da tempo infinito chiedo la dotazione di un palco o di una pedana anche assemblabile di misure convenzionali per spettacoli teatrali (almeno 5 mt per 8 mt ). L’Arena di cui parlo non è mai stata tenuta nella dovuta considerazione dall’amministrazione comunale di Savona, solo la IV Circoscrizione la tiene nelle proprie idee culturali impegnando in essa le pochissime risorse finanziarie oltre tutto intaccate dal costo dei barattoli di pittura che i balordi ci obbligano ad acquistare per cancellare le loro scritte blasfeme ( ultimamente l’ Ass.Lirosi se ne fa carico).

Questa mia è tesa al vero recupero della struttura.
E’ chiaro che se “ospitare gran pubblico” egli intende folle oceaniche il Suo appello dovrebbe essere rivolto ad altri concittadini che possono o che potevano operare. Mi riferisco all’ imperatore Romano Savonese…Pertinace. Una ultima cosa: venerdì 7 alle ore 2100 avremo uno spettacolo in quell’ anfiteatro. Sarà gradito ospite.

Vito Cafueri
Consigliere IV Circoscrizione
Comune di Savona

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.