IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Cinema sotto le stelle”: doppio appuntamento a Cairo

[thumb:7967:l]Cairo Montenotte. La città di Cairo Montenotte, con il patrocinio dell’assessorato al Turismo, in collaborazione con l’istituzione per i servizi culturali Carlo Leone Gallo, considerato il gradimento dell’iniziativa che ha arricchito l’estate cairese con tre appuntamenti nel mese di luglio, ha aggiunto altre due date al programma “Cinema sotto le stelle”. Si tratta di giovedì 20 e giovedì 27 agosto 2009. Le due proiezioni si terranno sempre nell’anfiteatro del palazzo di città in Piazza della Vittoria con inizio alle ore 21,30.

Giovedì 20 agosto andrà in scena “Una notte al museo”, commedia diretta da Shawn Levy, con Ben Stiller e Robin Williams. Giovedì 27 agosto proiezione di “Un’ottima annata”, commedia diretta da Ridley Scott, con Russell Crowe e Albert Finney.

Gli spettacoli, tutti ad ingresso gratuito, sono realizzati dalla società Kalatà di Mondovì, specializzata nello sviluppo di progetti culturali e di spettacolo. “La sala prende forma in un suggestivo teatro a cielo aperto. scrive la società nel proprio sito, in merito al cinema all’aperto – e stelle e i palazzi contestualizzano l’evento. Il pubblico arriva, si accomoda, le luci si abbassano e inizia lo spettacolo. Il cinema ritorna alle origini e al suo carattere popolare, raggiungendo la gente nel luogo di principale aggregazione sociale, la piazza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aurelio Bianchi

    Hai ragione lui, non c’è da discutere.
    Però un film commerciale in piazza come può essere una “attività culturale”?
    Mah…

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Smettetela di litigare …. pensavo di fare una scappata giovedi’ …. come turista …. ma se le sedie sono solo quattro e in tanti a contendersele ….. mangio a casa e guardo la tele …. (o scrivo qualcosina su IVG …..)

  3. Scritto da Claudio Sala

    Poche settimane fa l’Aurelio Bianchi si professava savonese e frequentatore casuale di Cairo Montenotte. In realtà interpreta a suo modo qualsiasi cosa succeda a Cairo come se la seguisse in prima persona. Quando si dice che “l’amministrazione lo ha boicottato in tutte le maniere” bisogna dire anche quando e come. Facile accusare senza spiegare.
    Gli “sfigati” cairesi sono in ogni caso tutti in fila pronti a parlare con Lei (se si degnasse di smetterla di nascondersi dietro ad un nickname) caro Aurelio Bianchi e discutere insieme dei “tozzi di pane”…

  4. Scritto da Aurelio Bianchi

    Caro sig Sala,
    non si comporti come un fossile stalinista, accetti l’esistenza di chi non la pensa come lei.
    L’ultimo cinema a Cairo è stato chiuso perchè l’amministrazione lo ha boicottato in tutte le maniere.
    Dopo pochi mesi, stranamente, è spuntato un progetto di utilizzo dei locali come uffici comunali.
    Che coincidenza!

    Ad ogni modo, se fosse meno di parte, vedrebbe che quelle iniziative sanno molto di “tozzo di pane” dato agli sfigati cairesi.
    Che poi quei due titoli siano spacciati come operazione culturale…, beh la dice lunga sullaprofessionalità di chi le gestisce.
    Buongiorno, e non chiedo che lei venga cancellato, anzi, mi diverte.

  5. Scritto da Claudio Sala

    Il solito Aurelio Bianchi. Scrive solo su Cairo e per criticare anche cose incriticabili.
    L’ultimo cinema di Cairo è stato chiuso dai privati perchè non funzionava economicamente e necessitava di opere di manutenzione straordinaria per decine di migliaia di euro.
    L’amministrazione comunale nulla poteva fare.
    Adesso è stata fatta una iniziativa gradita e partecipata da moltissime persone: cosa c’è di male?
    Ripropongo ai gestori del sito di cancella Aurelio Bianchi dall’elenco degli utenti….