IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Boissano, specchio acqueo invaso dagli insetti: protestano i residenti

Più informazioni su

[thumb:13895:l]Boissano. Alcuni cittadini di Boissano lamentano la presenza, in un invaso d’acqua posto nelle vicinanza del Villaggio Losano, di un gran numero di insetti (soprattutto mosche, tafani e zanzare) che letteralmente bersagliano chi abita nelle vicinanze.

I residenti chiedono quindi a gran voce un intervento che risolva la situazione, resa ancora più difficile dalla grande calura di questi giorni.

Nell’immagine lo specchio d’acqua incriminato.

[image:13895:c]

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giacomo

    tutto inutile………sono tornate gia’ alla carica!!!!!!!!!pazienza? ma che l’anno rpossimo si ponga rimedio un po’ prima!!! oramai quello che e’ fatto e’ fatto………..aspetto sempre di sapere a chi serve l’invaso

  2. Scritto da giacomo

    e poi: io come faccio a sepere le tecniche che hanno usato? non vengono di certo a dirmelo, ne sono tenuti a farlo!!!!!!!!1

  3. Scritto da giacomo

    ops, meglio finirla qui. troppa cultura logora!!!!!!!!!1

  4. Scritto da kin

    ops..camomilla…

  5. Scritto da kin

    Caro Giacomo, il tuo ultimo post mi costringe a fare qualche chiarimento, poichè come ho già detto in precedenza la confusione regna sovrana.
    Lungi da me essere un animalista, se leggi uno dei miei ultimi post parlo anche della necessità
    dell’eradicazione delle specie alloctone e ti posso assicurare che l’eradicazione non si fa di certo con la cammomilla. L’Animalismo è uno dei principali problemi per chi si occupa professionalmente di conservazione della biodiversità
    1) Perchè la maggior parte degli animalisti sono mossi da ideologie e dal cuore piuttosto che da solide basi tecnico-scientifiche
    2) Le uscite eclatanti degli animalisti servono sul piatto d’argento delle affermazioni che sono poi derise da molti e danneggiano anche chi fa della conservazione seria
    3) Molte persone fanno di tutta l’erba un fascio, senza distinguere tra animalismo e conservazione seria
    La mia era solo una domanda per sapere le modalità tecniche che sono state utilizzate. Poichè come ci insegna il terzo principio della termodinamica ad ogni azione corrisponde una reazione… ne sono esempio la continua ricerca di nuovi fitofarmaci che vengono ricercati per sconfiggere i ceppi resistenti dei parassiti che sono stati selezionati dall’utilizzo dei fitofarmaci precedenti, in una continua corsa agli armamenti. Idem per gli antibiotici ed i batteri. Un secolo fa era sufficiente un po’ di penicillina per curare alcune infezzioni, ora è praticamente inutile.