IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket: quattro nuovi arrivi per il Riviera

[thumb:11050:l]Vado Ligure. Il Riviera riparte dal capitano Paolo Patria e dal play Matteo Baggioli. Saranno loro infatti gli unici reduci dalla scorsa stagione, in una squadra che si presenterà al via della serie B Dilettanti quasi completamente rinnovata e guidata da coach Franco Passera. Per Patria in particolare sarà l’ottavo anno in maglia biancorossa, a dimostrazione del solidissimo legame che lo unisce a Vado Ligure e che ne fa ormai un vadese di adozione.

E’ però anche tempo di nuovi arrivi in casa Riviera. Dalla serie A Dilettanti, disputata nell’ultimo anno a Jesolo, arriva Fabio Fanchini, play varesino di 33 anni, con grande esperienza nella categoria, e già in passato al servizio di coach Passera. Le sorti di Fanchini si sono incrociate con quelle di Vado Ligure negli ultimi due anni, proprio nell’ultima serie play-out: in modo positivo per il Riviera 2 anni fa, quando Fanchini era il play di Riva del Garda, ed in modo negativo lo scorso anno, in occasione della sfida salvezza con Jesolosandonà.

Freschi protagonisti di un’importante stagione in serie B Dilettanti sono invece Andrea Paleari, Daniele Ganguzza e Tommaso Cappa. Paleari, 28 anni, è un’ala di Fabriano, 1,98 metri di altezza, ed ha disputato la scorsa stagione a Civitanova Marche, dove è risultato il migliore per valutazione dell’intero girone.

Ganguzza, 26 anni, è un 4-5, 2 metri di altezza. Nato ad Oristano, ha disputato la scorsa stagione a Valenza, dove ha segnato 11,6 punti di media a partita. Anche Ganguzza è un giocatore noto agli appassionati vadesi, avendo disputato la finale per la promozione in A Dilettanti tra Vado ed Empoli, nelle fila toscane.

Cappa, 25 anni, è una guardia di 1,96 metri di altezza, nato a Livorno. Proviene da Olbia, dove è risultato 24° per punti segnati nel girone (13,2 di media a partita), con un top di 29 punti in stagione contro Castelfiorentino. Anche Cappa era un giocatore di Empoli all’epoca della finale di B2.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.