IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, nuovo cda della casa di riposo: opposizione critica

[thumb:287:l]Albissola Marina. Nel Consiglio comunale di Albissola Marina tenutosi venerdì scorso l’amministrazione Vicenzi ha portato le nomine del nuovo consiglio di amministrazione dell’Istituzione Casa di Riposo Caterina Corrado comunicando anche la nomina del nuovo direttore dopo le dimissioni del precedente, il funzionario comunale Marcella Sabatini.

“Il nostro gruppo consigliare – dichiarano gli esponenti di “Vivi Albissola” – oltre ad augurare buon lavoro al nuovo cda ed al nuovo direttore, vuole ringraziare sinceramente i consiglieri uscenti Pietro Rebagliati (presidente), Fulvio Lenzi, Mariangela Venturino, Carlo Ghiglia e Andrea Costa nonchè la sopra citata Marcella Sabatini per l’ottimo lavoro svolto in questi 5 anni. Lavoro che ha consentito di abbattere il disavanzo economico garantendo sempre un eccellente servizio agli ospiti”.

“Ci preme però sottolineare – attaccano i consiglieri di minoranza – che il comportamento dell’attuale amministrazione nell’affrontare questi rinnovi ha causato una situazione a dir poco imbarazzante portando il presidente uscente a non accettare il prolungamento del suo mandato, in quanto contattato solo il giorno prima delle nomine nonostante i 45 giorni previsti dallo statuto comunale”.

“Questo – proseguono – unitamente alle dimissioni del direttore precedente, evidenzia non solo l’intento di cambiare equilibri faticosamente creati per il buon funzionamento dell’istituzione stessa, ma anche un clima di totale sfiducia verso la passata gestione. E’ stato ignorato altresì in modo discutibile l’articolo secondo il quale il direttore è nominato dal sindaco su proposta della giunta comunale preferibilmente individuandolo tra i dipendenti del Comune di categoria D che abbiano una qualificata e comprovata competenza tecnica amministrativa e contabile. Ma, aspetto ancor più grave, non è stata svolta alcuna indagine interna per verificare se i dipendenti del Comune presentassero i requisiti richiesti per la nomina a direttore dimostrando così la scarsa fiducia del sindaco nei funzionari dell’ente”.

“Il nostro gruppo – spiegano – si augura che, come avveniva per il precedente cda, anche quello appena nominato operi gratuitamente e che, in occasione del prossimo Consiglio comunale, venga presentata una puntuale relazione tecnico-finanziaria che fotografi la situazione attuale dell’Istituzione prima della nuova gestione”.

Per ciò che riguarda l’altro punto all’ordine del giorno del Consiglio comunale, ovvero la “Movida albissolese”, il gruppo “Vivi Albissola” dichiara di “prendere atto che nulla è stato modificato per la stagione in corso. Diamo però la nostra disponibilità all’apertura di un tavolo permanente di confronto con tutti gli interessati al fine di trovare soluzioni compatibili con la realtà albissolese utilizzando tutti gli strumenti disponibili (compresi quelli legalmente riconosciuti anche dal Ddl Sicurezza recentemente approvato verso il quale l’attuale amministrazione ha iniziato già a prendere le distanze). Inoltre, ci auguriamo che si trovino, ed in questo senso lavoreremo, soluzioni reali ai problemi e non i soliti palliativi inutili e propagandistici che, oltre a pesare negativamente sul bilancio dell’ente, non risolverebbero alcunché”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.