IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, quattro serate musicali con “Concertando tra i Leoni”

[thumb:13839:l]Albenga. Archiviati con successo i “Concerti delle Logge” ad Imperia, la sezione dell’Unione Cattolica Artisti Italiani di Albenga – Imperia ridiventa protagonista nella città ingauna, grazie a quattro serate nel segno della musica. I concerti spazieranno dalla lirica al genere classico, dalla musica da film al jazz, fino alle note di Brahms e di Piazzolla, il tutto in un caleidoscopio artistico, teso ad allietare le vacanze degli ultimi turisti e dei residenti, pronti incontrarsi con la bellezza e i coinvolgenti messaggi della musica. Consegneranno questi caratteri le serate di “Concertando tra i Leoni”, iniziativa giunta ormai alla quarta edizione, che dà appuntamento da giovedì a domenica, ogni sera alle ore 21,15, ad Albenga, nella storica e originale piazzetta dei Leoni, dove si trova la sede dell’Ucai.

Accompagnerà la manifestazione musicale, dalle ore 19 alle 23, una collettiva dei pittori Amedeo Bianco, Gino Pisanello, Delly Potente e Giancarlo Zanni, i quali, all’interno della galleria “Beato Angelico”, sita anch’essa in piazzetta dei Leoni, metteranno a disposizione quadri di differente scuola e impostazione, ma tutti improntati al servizio del bello, come vuole un’autentica opera d’arte.

Concluderà “Concertando tra i Leoni”, che si avvale delle collaborazioni del comune ingauno, della diocesi di Albenga – Imperia, della Provincia di Savona e della partnership di Avvenire, la consegna del “Premio dei Leoni”, assegnato a un personaggio o ente di Albenga e del suo territorio o anche fuori del circondario, che abbia comunque divulgato in qualche modo il nome o una attività della città di Albenga, in Italia o all’estero.

Nel 2009 il premio è assegnato alla associazione locale “Vecchia Albenga” per la costante attività, operata in 31 anni, “a difesa e per la sopravvivenza delle antiche tradizioni ingaune e del dialetto – si legge nella motivazione – tese sempre a ravvivare, con la conservazione delle antiche tradizioni, la memoria dei padri e il ricordo nel passato, come mezzi di crescita umana e di apertura spirituale al fine della costruzione di un avvenire migliore”. Il premio, creato dalla ceramista Delia Zucchi, raffigura, da un lato, la piazzetta dei Leoni di Albenga e dall’altro, il logo dell’Ucai e del comune, riportante la dicitura: “Premio dei Leoni 2009”. Viene consegnato dal sindaco, Antonello Tabbò, in una stupenda cornice di fiori e di verde della collaudata e apprezzata ditta locale di Teresa Briasco, vicepresidente della sezione Ucai di Albenga – Imperia, che fonde la bellezza medievale della piazza con i colori della natura.

Le serate vedranno in concerto, il 20 agosto, il Duo Paolo Zampini, flauto e Primo Oliva, pianoforte, che eseguirà “musiche da film e classico jazz”. Il 21 agosto, il duo Giordano Mammarella e Fabrizio Prestipino, ambedue al pianoforte, farà rivivere emozioni colte “dalle terre lontane”. Il cartellone del 22 agosto prevede un concerto lirico eseguito dalla soprano, Elena Bakanova, accompagnata al pianoforte da Raffaele Mascolo. Le sarate saranno presentate da Roberta Moschella.

Chiuderà i concerti il duo composto da Giovanni Sardo al violino e Sergio Scappini alla fisarmonica, che presenteranno una rassegna musicale sul tema: “Da Brahmns a Piazzolla”, al termine della quale verrà consegnato il “Premio dei Leoni 2009”. “Con Concertando tra i Leoni – osserva Giovanni Sardo, vicepresidente nazionale dell’Ucai e presidente della sezione di Albenga – Imperia – l’Ucai desidera sviluppare un solido legame con la città di Albenga e le varie diramazioni artistiche, fra le quali la musica di alto livello, firmando un insieme di spettacoli, che condensano spiritualmente il già elevato ambiente locale, pregnante di storia, di cultura e di arte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.