IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, arrestato dopo inseguimento nel centro storico

[thumb:9615:l]Albenga. E’ stato bloccato e tratto in arresto dai carabinieri della Compagnia di Albenga dopo un inseguimento in pieno centro storico. In manette è finito un tunisino clandestino di 21 anni, iniziali M.R., pregiudicato. L’extracomunitario è stato sorpreso questo pomeriggio con fare sospetto in viale Liguria, e quando i militari si sono avvicinati si è subito dato alla fuga in bicicletta. Dopo essersi infilato nelle vie del centro ingauno, si è arrampicato su una impalcatura in via san Francesco tentando di entrare nell’abitazione di una 60enne albenganese. Per fortuna nell’alloggio c’era il figlio dell’anziana che ha aiutato i carabinieri ad immobilizzare il giovane clandestino: quest’ultimo ha cercato ancora di sfuggire dimenandosi con calci e pugni. Per lui è scattato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale e violazione di domicilio. Secondo quanto appreso è probabile che il tentativo di fuga del tunisino sia legato a questioni di spaccio di droga, ma sono in corso ulteriori riscontri dei carabinieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. LEONIDA
    Scritto da GUFO

    certo i media
    dello squalo australiano,
    dei poveri agnellini,
    o del contabile benedetto,
    sono tutti depositari della VERITA’,
    guarda caso i padroni operano tutti
    fuori dei CONFINI ITALIANI

  2. LEONIDA
    Scritto da GUFO

    per ivg,

    ora esagerate io vengo bannato
    perchè posto due crimini dello stesso
    giorno e qui fatte passare post
    con insulti del tutto gratuiti
    e da una precisa collocazione politica!!!!!!
    non è la prima volta…….

    addio

  3. Scritto da Geoluke

    Ma certo…Per fortuna che la situazione la risolveranno le ronde, già ornate di elegante divisa ed araldica dal vago sapore retrò, rigorosamente composte da giustizieri dall’animo nobile e sempre pronti a difendere i più deboli dai soprusi e dai crimini. Gente seria e di elevato profilo culturale, che bada alla sostanza più che all’apparenza, che sacrifica la propria vita per il senso del dovere che li caratterizza, scelta tra persone di pura razza “made in Italy” (si sa, gli italiani brava gente, tutti lavoratori onesti e cittadini esemplari, se un italiano finisce in carcere è sicuramente per un errore giudiziario), pelle chiara, occhi azzurri, capelli biondi…Ops…No, scusate…Mi confondevo con qualcos’altro già accaduto circa una settantina d’anni fà…Ah, ma no…Qualcuno dice che è stato tutto uno sbaglio, non è mai successo nulla, la memoria ci inganna…Anzi no, che dico…Certo che qualcosa è successo…Ma per fortuna, perchè la nostra ferrea memoria di italiani (del resto come potremmo non ricordarcene essendo noi uomini perfetti) ci ricorda quanto si stesse bene ai tempi, allora sì che avevamo risolto i problemi eliminando le zavorre della società a suon di alti forni…Ah…I bei tempi andati…Olio di ricino e manganello…Allora sì che le cose funzionavano!
    Il problema non sono la nazionalità, il colore della pelle, la religione, il conto bancario…Un uomo onesto è un uomo onesto. Un delinquente è un delinquente. Il problema sono la stupidità, l’ignoranza e l’egocentrismo di persone che non sanno guardare oltre la propria punta del naso. Siamo tutti uomini. E’ ora di finirla con questa demagogia della caccia allo straniero. Sono i benpensanti la vera rovina della società, quelli che dall'”alto” della loro moralità illuminata e delle loro comodità giudicano senza sapere di che parlano, che pensano che i rumeni (un esempio tra tanti) siano tutti criminali perchè non hanno mai tirato fuori il naso dal proprio giardino di casa, che dietro una parvenza di perbenismo, sempre pronta ad essere esibita nella società delle persone “che contano”, nascondono la loro vera natura di ipocriti dalla mano armata.

  4. Santillan
    Scritto da Santillan

    Lascia perdere Leo, se in Italia c’è la mafia, ndrangheta e camorra, criminalità diffusa, spaccio di sostanze stupefacenti, prostituzione, corruzione, truffe di tutti i tipi e anche presso banche e enti finanziari la colpa è solo di uno: l’extracomunitario! Prima qui era un paradiso terrestre, nessun tossico, niente droghe, nessun furto, tutto pulito. Poi sono arrivati loro ed è cominciato tutto. Riina è nato a Casablanca, le bombe in piazza degli anni 70 le han messe i marocchi o albanesi.. ME L’HA DETTO GUFO (o “il giornale”). A parte gli scherzi non parliamo del colonialismo Gufo era assente quando la maestra l’ha spiegato.. :-)

  5. LEONIDA
    Scritto da GUFO

    ecco il solito illuminista,
    va già bene che non ha raccontato
    quella del colonialismo per cui
    i colpevoli saremmo noi
    che li costringiamo a delinquere