IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Alassio, società partecipate: preoccupazione tra i dipendenti

Più informazioni su

La presente per rendere nota la pesante situazione dei dipendenti, diretti ed indiretti, delle società partecipate alassine (Ge.s.co. S.p.A., Marina di Alassio S.p.A., Società Bagni di Mare s.r.l.). Con l’entrata in vigore della legge 133/2008 è stato imposto ai comuni di procedere a gara per l’affidamento dei servizi pubblici a rilevanza economica. Per alcuni servizi il termine ultimo per procedere agli affidamenti di cui sopra è ormai scaduto da tempo e, comunque, la legge prevede che la data del 31/12/2010 sia perentoria per la definizione dell’affidamento dei servizi di cui sopra.

L’idea della costituzione di un’azienda speciale annunciata in Consiglio Comunale è altamente penalizzante per i dipendenti delle società partecipate dal comune poiché, come noto, le normative prevedono per l’assunzione all’interno del costituendo ente strumentale un concorso ad evidenza pubblica. Ora, se il concorso ad evidenza pubblica è sicuramente efficace strumento di uguaglianza, è del tutto evidente che, nel caso di specie, prerogative ed anzianità di chi si è sempre impegnato nelle partecipate comunali non potranno essere riconosciute, costringendo in un momento di crisi generale, alla partecipazione ad un concorso che non garantirebbe in alcun modo la sicurezza della continuazione dell’attività lavorativa e metterebbe pertanto a rischio il posto di lavoro di decine di famiglie che, facendo affidamento sull’agognato contratto di lavoro a tempo indeterminato, hanno contratto mutui, hanno figli e genitori da mantenere, ecc.

Se, invece, si procedesse alla naturale assegnazione delle concessioni mediante gara (come già previsto per il servizio di raccolta rifiuti solidi urbani) i dipendenti sarebbero tutti tutelati dall’obbligatorietà delle assunzioni da parte del vincitore dell’affidamento. Inoltre la gara potenzialmente consentirebbe anche alla cittadinanza di usufruire di servizi ad un miglior prezzo grazie al principio della concorrenza del mercato previsto dalle normative comunitarie e nazionali in materia.

Alassio Futura

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.