IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, assalto alla gioielleria: resta in carcare il rapinatore fermato

[thumb:13596:l]Alassio. Mikael Kazgandjian, il rapinatore arrestato dai carabinieri per la rapina alla gioelleria di Alassio, resterà in carcere. Durante l’interrogatorio di questa mattina davanti al gip Barbara Romano, Kazgandjian non ha voluto rispondere a nessuna domanda. Proseguono intanto le indagini dei carabinieri sulla banda di malviventi, un gruppo di professionisti che ha studiato bene il colpo.

Tra le piste battute dai militari quella di un basista locale, che potrebbe aver dato ospitalità ai banditi per preparare l’assalto alla gioelleria o qualche altra rapina. In particolare, sono al vaglio dei militari le due moto sequestrate: una Bmw e una Ducati, rubate il 28 luglio a Cervo, nell’Imperiese, ed il 30 ad Albenga.

L’ora di apertura della goielleria scelta per il colpo fa pensare che il gruppo di malviventi, proveniente da Marsiglia, potesse aver trovato una sistemazione in una località della Riviera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Giudice
    Scritto da Giudice

    Beh, che il rapinatore resti in carcere è ciò che tutta la società per bene auspica. C’era forse quale strano motivo per metterlo fuori ??!!!! Magari aspettando che alla prossima rapina riuscisse ad ammazzare qualcuno??
    Andrebbe legato per bene ad un palo in centro ad una piazza e lasciato lì …..