IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Agriturismi: stagione deludente nel Savonese

[thumb:13931:l]Provincia. “Per gli agriturismi è stata una stagione nel complesso deludente. Chi ha avuto la forza di caratterizzarsi, con offerte ad hoc, ha tenuto, gli altri hanno incontrato più difficoltà”. E’ quanto affermato dal vice presidente nazionale di Agriturist Cosimo Melacca, che ha tracciato un bilancio della stagione estiva per gli agriturismi della Provincia savonese. “Ad esempio – prosegue Melacca – gli agriturismi sul mare, o comunque vicini alla costa, hanno quadrato i bilanci, nell’entroterra la situazione resta molto più complicata: giugno e luglio sono stati deludenti, con un calo lieve del 10-20% per chi ha strutture operanti già da tempo, chi invece ha aperto di recente è stato molto penalizzato. Positivo il mese di agosto, anche se con meno presenze rispetto agli altri anni. E’ ovvio che la crisi ha pesato, tuttavia bisogna considerare anche la forte presenza di attività extralberghiere che hanno paletti e regole diverse rispetto agli agriturismi, e che possono avere margini di competitività superiori”.

E l’associazione di categoria torna a puntare il dito sulla normativa che regola l’attività dei bed&breakfast: “Possono fare la stessa attività turistica rispetto all’albergo e all’agriturismo, con la differenza che i B&B hanno notevoli vantaggi in termini fiscali e di gestione, oltre che di start-up dell’attività. Crediamo che i B&B siano una importante risorsa per il nostro turismo, tuttavia resta aperta la questione di una loro regolamentazione complessiva, al pari di quella di un agriturismo o di un’altra struttura ricettiva”, conclude Melacca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Anche se raramente mi sono informato per …. provare …. ma mi sono sentito chiedere una permanenza di piu’ giorni.

    Ovviamente ho preferito andare in albergo ….. ma mi sono sempre chiesto …. saranno tutti cosi?

  2. Droppy
    Scritto da Droppy

    Hanno poco da lamentarsi, spuntano come i funghi

    Dovrebbero essere agricoltori che sostengono il reddito con la ristorazione, usando soprattutto prodotti propri (almeno 40% vedi L.R. 37/2007) invece sono di fatto ristoranti che coltivano ben poco e fanno perciò concorrenza ai veri ristoranti.

    Sono pochi i veri “contadini”che hanno un agriturismo.
    il vero agriturismo è una ottima cosa da tutti i punti di vista il ristorante camuffato da agriturismo è una truffa.

    In più gli agriturismi essendo pseudo agricoltori godono dei vantaggi fiscali, dei finanziamenti facilitati o a fondo perduto previsti per il settore agricolo.