IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ferragosto in carcere”, Rosasco e Vasconi in visita al Sant’Agostino

[thumb:2529:l]Savona. Nell’ambito dell’iniziativa nazionale di Radicali Italiani “Ferragosto in carcere”, Alessandro Rosasco, membro della Giunta di Radicali Italiani, domani, venerdì 14 agosto, alle ore 11, visiterà la casa circondariale Sant’Agostino di Savona accompagnato da Carlo Vasconi, consigliere regionale dei Verdi.

“La nostra visita alla comunità penitenziaria di Savona – dichiarano Alessandro Rosasco e Carlo Vasconi – si unisce a quella dei moltissimi deputati, senatori e consiglieri regionali di tutti gli schieramenti politici oltre che dei garanti per i diritti delle persone private della libertà che verrà effettuata nei giorni di ferragosto in tutta Italia in cui verranno visitate quasi tutte le 221 strutture penitenziarie”.

“Lo scopo della visita – proseguono – è effettuare una ricognizione approfondita della difficilissima situazione delle carceri italiane; per conoscere meglio e direttamente come vivono la realtà quotidiana direttori, agenti, medici, psicologi, educatori e detenuti per essere così capaci di interpretare i bisogni e di proporre le soluzioni legislative e organizzative adeguate, sia immediate che a medio e lungo termine. Ciò affinché gli istituti penitenziari possano essere non solo luogo di espiazione della pena ma realizzare a pieno i valori sanciti dall’art. 27 della Costituzione Italiana secondo il quale le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato; mentre, per quel che riguarda tutti i lavoratori che prestano la loro attività ad ogni livello negli istituti carcerari, devono essere garantite condizioni di lavoro moralmente, socialmente ed economicamente adeguate ai profili professionali ricoperti, che diano il giusto riconoscimento ai compiti di esemplare responsabilità espletati e che consentano di dare completa attuazione ai risultati delle rivendicazioni e delle conquiste, purtroppo oggi ancora in larga parte disattese”.

“Non è un caso – sottolineano Rosasco e Vasconi – che lo stesso Ministro della Giustizia Angelino Alfano ha definito la situazione delle carceri italiane ‘fuori della Costituzione. Per quanto ci riguarda non è la prima volta che ci occupiamo delle condizioni di vita all’interno delle carceri tanto che insieme abbiamo depositato a firma dei consiglieri verdi Morelli e Vasconi una proposta di legge affinchè venga istituita anche nella nostra Regione la figura del Garante dei diritti dei detenuti; una figura che assicuri la legalità della detenzione e che possa creare dei veri percorsi di uscita dal carcere per inserire chi ha pagato i propri conti con la giustizia nel mondo del lavoro e nella società ed impedire che possa ritornare in carcere”.

“Ci appelliamo per questo – concludono – al presidente Burlando affinchè si esprima anch’egli su questa proposta e che prima della fine della legislatura si arrivi ad una discussione in consiglio.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.