IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie Pd: ecco i sei candidati

[thumb:1208:l]Provincia. Sono stati ufficializzati i sei candidati del partito Democratico che parteciperanno alle elezioni primarie per la scelta del candidato alla presidenza della Provincia di Savona. Sono in lizza Pier Luigi Pesce, loanese ed ex assessore alla viabilità della giunta Bertolotto, il capogruppo democratico in consiglio regionale, Michele Boffa, valbormidese, il più quotato all’interno del gruppo dirigente del PD, l’assessore alla cultura del Comune di Savona Ferdinando Molteni, l’attuale sindaco di Celle Ligure Remo Zunino (non più ricandidabile per le prossime comunali), il coordinatore di Savona del PD Paolo Apicella, e infine il ponentino Giovanni Ragazzini, segretario alassino del partito Democratico.

Tra questa rosa di nomi uscirà il candidato del PD per la corsa a Palazzo Nervi. Le elezioni per le primarie si terranno domenica 14 dicembre. “Credo che sia una rosa di candidati davvero forte e rappresentativa di tutto il territorio provinciale, in vista di quella che sarà una grande giornata di democrazia e partecipazione popolare quale le primarie. Mi auguro sarà una sana competizione con al centro programmi concreti di governo della Provincia”, ha sottolineato il segretario provinciale del PD Giovanni Lunardon.

Ecco nello specifico il curriculum di ogni singolo candidato.

Paolo Apicella, savonese, 39 anni, sposato con due figli, è commerciante e dirigente dell’associazione provinciale panificatori. Dal 1998 al 2002 è stato consigliere e vicepresidente della Seconda Circoscrizione. In seguito consigliere comunale a Savona, dal 2006 è anche presidente della commissione urbanistica e sviluppo economico. E’ stato segretario della sezione Briganti di Villapiana e segretario comunale dei Democratici di Sinistra, mentre oggi è Coordinatore Comunale del Partito Democratico.

Michele Boffa, 58 anni, sposato, un figlio. Insegnante di matematica, è attualmente capogruppo regionale del PD, dopo essere stato sindaco di Millesimo dal 1990 al 2004, anno in cui viene eletto consigliere in Provincia, dove è stato assessore con delega in differenti settori.

Ferdinando Molteni, 46 anni, giornalista in aspettativa del Secolo XIX, ha lavorato come organizzatore di mostre presso l’istituzione Spedale di Santa Maria della Scala in Siena e presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma. Si definisce un cattolico “non allineato” ed ha svolto attività nello scoutismo e nell’associazionismo culturale. Ha fondato, insieme ad altri, la prima cooperativa culturale della provincia di Savona. Ha fondato e coordinato il periodico della Camera del Lavoro “Essevu”. Nel febbraio 2007 è stato nominato assessore alla Cultura del Comune di Savona. Quella del Partito Democratico è la sua prima tessera.

Pier Luigi Pesce, loanese, 64 anni fa a Loano, sposato, due figli. E’ stato consigliere comunale, assessore e vicesindaco del Comune di Loano dal 1978 al 1993. Dal 1995 al 2008 è stato assessore in Provincia a Savona con diverse deleghe. Ha militato nel Partito Socialista dal 1974 al 2007. Oggi è assessore ai lavori pubblici e viabilità del Comune di Boissano e si presenta alle primarie da indipendente.

Giovanni Ragazzini, nato a Forlì 53 anni fa, è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Pediatria e in Neonatologia. Ha collaborato e collabora a tutt’oggi, in qualità di docente e tutor, ai corsi di rianimazione neonatale della Società italiana di neonatologia presso l’Istituto Gaslini di Genova. Lunga la sua esperienza in campo medico e scientifico. Dal 1988 al 1990 è iscritto al PSI nella Sezione di Albenga e, nel 2006, è eletto Consigliere del Comune di Alassio nella Lista Civica “Alassio Più Tua”. E’ coordinatore del Circolo del Partito Democratico di Alassio.

Remo Zunino, 45 anni, dal 1995 al 1999 è stato assessore ai servizi sociali, lavori pubblici e polizia municipale del Comune di Celle Ligure. Dal 1997 al 1999 ne è stato anche vicesindaco e, dal 1999, sindaco. Ha lavorato per 20 anni come operaio in una manifattura ceramica. Proviene dal PCI, di cui ha seguito le evoluzioni fino al PD.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da a

    Saranno primarie di facciata.E’ gia’ stato scelto BOFFA come candidato alla Presidenza. Con il suo sacrificio si guadagnerà la ricandidatura alle regionali del 2010. Dunque BOFFA contro VACCAREZZA.
    L’UDC in pressing su GALTIERI che però difficilmente accetterà la candidatura alla Presidenza della Provincia per il partito di Casini…
    Vincerà VACCAREZZA