IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, marocchino accoltellato in viale Pontelungo

[thumb:3656:l]Albenga. Accoltellato da un gruppo di nordafricani, che gli hanno sferrato alcuni fendenti al termine di un alterco, procurandogli ferite fortunosamente lievi, poi giudicate guaribili in una decina di giorni. La disavventura di Ahmed K., marocchino ventenne, irregolare con precedenti penali per rapina e lesioni personali, ha avuto luogo ieri sera di fronte alla macelleria araba di viale Pontelungo.

Il giovane sarebbe stato circondato e assalito da alcuni extracomunitari, forse connazionali, probabilmente in tre, che subito dopo l’aggressione si sono dileguati. Il giovane bersagliato dai fendenti è rimasto ferito alle gambe e ai glutei, nel tentativo di sottrarre il corpo a colpi fatali. Soccorso dalla Croce Bianca, è stato trasportato in ospedale per essere medicato. Se l’è cavata con 10 giorni di prognosi, ma poteva andare ben peggio.

Il ventenne intorno alle 19 si trovava sul marciapiede davanti alla macelleria. Raggiunto dagli altri nordafricani, ha risposto animatamente alle richieste di questi ultimi, probabilmente risoluti ad incassare denaro che il giovane doveva per questioni legate agli stupefacenti. Ne è nato uno scontro verbale piuttosto rumoroso, cui è seguita una violenta e colluttazione e l’accoltellamento. Gli aggressori lo hanno colpito con un coltellino o con un cutter per poi fuggire rapidamente. Sono in corso indagini da parte delle forze dell’ordine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da vespa

    Ahmed K., marocchino ventenne, irregolare con precedenti penali per rapina e lesioni persona.

    Non penso che gli aggressori siano degli stinchi di santo; tutto ciò dimostra che al di là degli slogan anche la Bossi-Fini è una legge assolutamente inefficace.
    Per quanto riguarda Albenga è noto da tempo che è una città, da sempre, a forte immigrazione e gli immigrati non sono il male assoluto che invece è rappresentato dai delinquenti.

  2. Bill Fraser
    Scritto da Bill Fraser

    Una letterina ai “nostri rappresentanti romani” e, per conoscenza al Vaticano no?
    E’ ovvio che se manca la certezza della pena ognuno (“abbronzato” o “tricolore”) fa ciò che vuole.
    Mi stupisce solo l’indignazione per gli “abbronzati” e non per i “tricolori”.

  3. Scritto da Fgerry

    sig. giudice…mi spieghi poi perche non si puo concludere con una considerazione come quella….non è una minaccia ovvio, mi ha preso per un terrorista?semplicemente è una constatazione perchè purtroppo sappiamo bene quando la gente perde la testa a cosa è capace di arrivare. o vogliamo nascondere la testa sotto la sabbia anche in questo caso?
    comunque sia…una soluzione va trovata?o no?

  4. Giudice
    Scritto da Giudice

    Fgerry…. ma cosa vai dicendo? Ha scritto bene goFFi. Irregolare e con precedenti ed è ancora qui?! Mi sembra che questo la dica lunga sul come stanno le cose. Se ha precedenti è segno evidente che le forze dell’ordine hanno fatto la loro parte. Se sta ancora qui , beh, credo che sia proprio per colpa delle Leggi. che non ne consentono l’espulsione (per varie ragioni tra le quali anche quella, non certo trascurabile, dell’elevato costo che esse hanno). Per Albenga poi, nello specifico, il problema dell’immigrazione clandestina è quantomai serio ma io sostengo che tutto sia nato dalla volontà della popolazione di avere qui gli extracomunitari per affidargli lavori che altri non vogliono fare. E quando poi suuccede qualcosa ( dietro ad ogni extracomunitario regolare ce ne sono almeno 10 clandestini e di questi almeno 7 legati al mondo della droga ) la colpa di chi è? Ma certo dello Stato e delle F.O. che non sono capaci e non vogliono fare nulla. E’ ovvio no. E’ la cosa più facile da dire. La cosa però non mi risulta a giudicare dalle statistiche. Mi pare anzi che ad Albenga specialmente le F.O. lavorino eccome. Forse non bisognerebbe distribuire licenze ed autorizzazioni ad un nugolo di “forestieri” concentrte tutte in una zona ( viale pontelungo è diventata terra loro ), questo sìm ma anche su questo non si puo’ puntare il dito sull’amministrazione comunale. D’altro canto se una persona ha le “carte in regola” non è così facile dire “no , non puoi aprire un call center, una macelleria, un kebab ecc.”. Infine, che la gente sia stufa, è ovvio e legittimo. Così come sono stufe , credo, le F.O. locali che ad ogni arresto si vedono fuori la persona dopo poche ore, l’amministrazione comunale che deve lottare anche per le luminarie natalizie, ecc. . Rimane la considerazione che ” bisogna fare attenzione alla gente stufa ” non è una frase con cui concludere.

  5. goFFi
    Scritto da goFFi

    Ma la cosa che mi fa ridere.. hmed K., “marocchino ventenne, irregolare con precedenti penali,”

    Aveva gia precedenti ed è ancora QUA irregolarmente… bah