IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Uil-Flp: “Perplessità sul lavoro straordinario in Asl”

Più informazioni su

Savona. Parla di possibili discriminazioni tra i dipendenti la lettera, inviata oggi da Daniele Ciccardi della Uil-Flp ai vertici dell’azienda sanitaria savonese. “Abbiamo spesso segnalato come nell’Asl 2 – scrive il sindacato – vi fosse una gestione per lo meno singolare delle prestazioni lavorative non ordinarie che, a nostro avviso, dovrebbero essere sempre considerate come ultima risorsa ma che oggi sono divenute prassi”.

“Avevamo tentato inutilmente di far comprendere all’azienda come, da parte di alcuni dirigenti ‘distratti’ si attivasse una sorta di scelta dell’operatore a cui assegnare una prestazione aggiuntiva o altre forme di pronta disponibilità che comportano, di fatto, uno stipendio maggiore e diventando, in periodo di crisi, una possibilità aggiuntiva di guadagno che andrebbe conferita in maniera molto attenta, seguendo criteri di assoluta trasparenza, cosa che oggi siamo in condizione di affermare che sempre avvenga” prosegue poi Ciccardi.

La Uil-Flp conclude domandando all’Asl verifiche e accertamenti su quanto denunciato, richiedendo inoltre una mappatura ed un elenco mensile delle prestazioni lavorative straordinarie, che dovranno essere poi rese note ai sindacati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Talvolta capita che la gente abbia anche altro da fare e che lo straordinario …. crei un sacco di problemi, piu’ che un guadagno e’ una scocciatura cui si vorrebbe essere esonerati.

    Altre persone questi problemi non li hanno e si mettono volontariamente a disposizione …. se la necessita’ arriva ….. sono sempre loro a fare straordinari.

    Fintanto che esiste questa disponibilita’ sarebbe bene “lasciare fuori” i sindacati dal problema … magari potrebbero fornire all’azienda un foglio sul quale i dipendenti che sono felici di “fare questo straordinario” si offrono prima di far presente che “tutti” sono tenuti a rispondere a questa necessita’ aziendale.

    Immagino gia’ che in caso di una “tombola cui partecipano tutti i dipendenti” in cui si vince il diritto a fare un ora di straordinario vince sempre chi deve trovarsi qualcuno che al suo posto corra a prendere la bimba all’asilo.

  2. mantide
    Scritto da mantide

    Lo straordinario, proprio dal termine della prestazione, non può essere programmato.
    Può invece essere programmata una turnazione che proprio per la casualità, potrebbe togliere, in modo esauriente, qualsiasi dubbio in merito alla scelta della persona avente diritto alla prestazione straordinaria.
    Non appare una cosa cosi’ difficile da attuare e da concordare.