IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Corona, Uil: “Sì al monoblocco”

[thumb:2834:l]Pietra Ligure. Prende decisamente posizione a favore della costruzione di un monoblocco per il Santa Corona la Uil savonese: “Il futuro dell’ospedale passa attraverso interventi di riorganizzazione strutturale e la costruzione di un nuovo plesso. Alcune palazzine hanno quasi un secolo di vita e solo la presenza di strutture più giovani e di altre recentemente ristrutturate riesce a rendere comunque funzionale la struttura”.

“Già cinque anni fa – dichiara Silvio Valdiserra, segretario di Uil-Flp – la possibile costruzione di una monoblocco rappresentava la soluzione per una più adeguata risposta ai bisogni assistenziali. L’allora direttore generale aveva avviato le procedura per la costruzione di un plesso, in posizione centrale, vicino alla pista di atterraggio dell’elicottero e accanto ai plessi di più recente costruzione”.

Prosegue Valdiserra: “Il progetto pareva avviato e l’impegno economico veniva risolto con la riconversione di parte delle aree e delle volumetrie esistenti ma, nel 2005, la Regione Liguria ha impedito la realizzazione dell’intervento, paventando speculazioni nella riconversione delle aree e nel parziale diverso utilizzo degli immobili”.

“Ciò ha rappresentato e rappresenta la manifestazione della precisa volontà della Regione di mutare il ruolo dell’ospedale Santa Corona, facendogli perdere la presenza di alcune specialità. – prosegue il sindacalista – Ulteriore prova di una volontà di non voler intervenire a favore della struttura di Pietra Ligure sta nel fatto che la giunta regionale non ha previsto importanti finanziamenti per tale scopo, mentre nella sola provincia di Genova ha programmato la costruzione di tre nuovi plessi ospedalieri stanziando circa 800 milioni di euro”.

La Uil savonese chiede alla Regione una maggiore attenzione nei confronti del nosocomio pietrese e fa notare come “la cosiddetta deaziendalizzazione si mostri oggi nella sua reale forma di declassamento”, dichiarandosi disponibile alla collaborazione con qualsiasi interlocutore si impegni a ridare, nel panorama della sanità savonese e ligure, un ruolo di eccellenza al Santa Corona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.