IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione: stop ai prezzi di benzina e gasolio, interrogazione del PD

Regione. La Regione deve intervenire sul Governo e sull’Autorità della concorrenza per tutelare il potere d’acquisto delle famiglie liguri in relazione alla mancata diminuzione dei prezzi della benzina e del gasolio, a fronte della recente discesa del costo del petrolio causata dalla grave crisi che ha colpito i mercati finanziari internazionali.

Con un’interrogazione con risposta scritta lo chiede come estensore e primo firmatario Ezio Chiesa, consigliere del partito Democratico, oggi al presidente della Giunta, Claudio Burlando. L’esponente della maggioranza di centrosinistra propone al presidente della Regione di avviare l’iniziativa “Diminuiamo i prezzi” insieme alle compagnie petrolifere per attenuare le ricadute negative che hanno i prezzi della benzina ma soprattutto del gasolio sull’economia ligure e sulle aziende del trasporto pubblico.

Nell’interrogazione di Ezio Chiesa, sottoscritta anche da Luigi Cola (PD), si ricorda che l’11 luglio scorso il costo del petrolio ha raggiunto sulla piazza di New York il prezzo record di 147,35 dollari al barile, con gravi ricadute sul costo al distributore della benzina e del gasolio. Come conseguenza di questo aumento dei prezzi, si è verificato l’immediata diminuzione nei consumi dei carburanti, come rilevato dall’Istat. A questo si è aggiunta la crisi finanziaria che ha colpito le borse, e a partire da ottobre il prezzo del petrolio è sceso a 69,33 dollari al barile, oltre il 50% in meno rispetto a luglio.

“Ma questa discesa del prezzo – spiega Ezio Chiesa del PD – non ha prodotto analoghi risultati sui prezzi applicati dalle compagnie petrolifere nei distributori, che oscillano mediamente intorno ai 1,367 euro al litro per la benzina verde e 1,315 per il gasolio. Chiediamo al presidente Burlando se intende percorrere un’iniziativa nei confronti delle compagnie petrolifere che potrebbe chiamarsi “Diminuiamo i prezzi”, sulla stessa lunghezza d’onda di quella “Stop ai prezzi” già avviata per beni di largo consumo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.