IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, 500 euro al mese per i lavoratori Ferrania foto

[thumb:9485:l]Cairo Montenotte. 500 euro al mese a partire dal prossimo mese di dicembre per la durata di quattro mensilità e con possibilità di proroga. E’ l’intervento integrativo varato dalla Regione Liguria per il reddito dei lavoratori di Ferrania. Lo ha anunciato oggi il governatore Burlando nell’incontro che si è svolto con i sindacati di categoria nella sala consiliare della Provincia di Savona, per discutere della situazione di crisi dell’azienda cairese. “Visto che abbiamo prima interpellato il governo e non ci è arrivata alcuna risposta, abbiamo deciso di intervenire direttamente anche a garanzia dei lavoratori, visto che a luglio scadrà la cassa integrazione straordinaria per quattrocento dipendenti”, ha detto Burlando.

L’operazione sostegno dei lavoratori e delle loro famiglie sarà finanziata tramite le risorse regionali destinate al sociale e rientra nell’ambito dei programmi “cantiere-scuola-lavoro”.

Per quanto riguarda il piano industriale Burlando ha ribadito la centralità del laminatoio: “Se il gruppo Messina vorrà ottenere le agevolazioni e i contributi previsti dovrà realizzare tutto l’accordo di programma sottoscritto tra le parti, laminatoio compreso”.

All’incontro erano presenti anche gli assessori regionali Vesco e Guccinelli, oltre all’assessore provinciale all’industria Peluffo e l’assessore Caruso per il Comune di Cairo. “L’intervento regionale di integrazione della cassa integrazione per i lavoratori della Ferrania è un passo significativo – ha dichiarato l’assessore Roberto Peluffo – segno di una volontà precisa e di determinazione da parte delle amministrazioni locali nel trovare soluzioni concrete. Rimane la preoccupazione per l’esito degli accordi industriali: entro il prossimo 10 novembre il gruppo Messina renderà noto il piano industriale”.

Moderata soddisfazione anche da parte della Cgil savonese. “L’iniziativa assunta dalla Regione è stata importante e non scontata perché capace di dare finalmente una risposta concreta ai lavoratori” hanno detto il segretario della Camera del Lavoro, Francesco Rossello, e Fulvio Berruti, della Filcem, chiedendo poi la convocazione di un tavolo ministeriale dove discutere “le modalità di applicazione del piano industriale e richiedere, anche al Ministero, un intervento a sostegno del reddito dei lavoratori”.

[image:9486:c:s=1]

[image:9487:c:s=1]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.