IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Provincia, mozione PD: sì del Prc, ma con riserve

[thumb:9097:l]Provincia. Sulla seduta del consiglio provinciale del prossimo 30 ottobre interviene il segretario provinciale di Rifondazione Comunista Marco Ravera, che annuncia la linea politica del suo partito. Il 30 ottobre, infatti, sarà messa in votazione una mozione programmatica, fortemente voluta dal Partito Democratico e accettata anche dai Comunisti Italiani e Sinistra Democratica, incentrata sulla variante al Piano provinciale dei rifuti con particolare riferimento alla discarica in località Passeggi a Savona.

“Il nostro partito non ha sottoscritto quella mozione per due motivazioni chiare e semplici riguardanti il metodo e il merito dell’iniziativa – afferma Ravera -. Primo. Non abbiamo mai condiviso il percorso suggerito dal PD perché lo abbiamo sempre considerato poco lineare. Se si considera l’esperienza finita perché non assumersi la responsabilità e preparare una mozione di sfiducia? Secondo. Quella mozione non affronta il complesso del problema rifiuti”.

E se da un lato Rifondazione annuncia il suo voto favorevole, dall’altro non nasconde le sue perplessità sul futuro della giunta Bertolotto e sulla necessità di proseguire a tutti i costi con il mandato amministrativo: “Con il voto del prossimo Consiglio potrebbero verificarsi i seguenti scenari – prosegue Ravera -: la mozione passa con il voto di Bertolotto, ma la convivenza sarebbe per noi comunque improbabile; la mozione passa senza il voto di Bertolotto. Come può esistere una maggioranza senza il voto del suo Presidente? La mozione non passa. L’attuale maggioranza non esiste più, ma il Presidente potrebbe trovarne una diversa in Consiglio”.

“Il prossimo 30 ottobre rischiamo, quindi – conclude il segretario di Rifondazione -, di avere un Presidente senza maggioranza o una maggioranza senza Presidente. In ogni caso soluzioni “pasticciate” e a queste io preferisco avere soluzioni chiare e trasparenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Anselmo Simone

    Siamo al solito spettacolo da commedia, il PRC dirà una volta no al Pd??? Impossibile. Volete sapere il motivo? Facile, il segretario provinciale lavora in regione sotto l’ assessore Zunino(persona assolutamente stimabile di cui critico la posizione politica ma non la coerenza e onesta intellettuale) e quindi con la giunta Burlando….

  2. joeblack
    Scritto da joeblack

    La soluzione chiara e trasparente è sotto gli occhi di Tutti.
    Maggioranza e opposizione continueranno a tenere in piedi il consiglio provinciale, non per questioni di
    merito e demerito ma, perchè cosi’ facendo potranno ottenere le loro spettanze fino al termine del
    mandato.
    Più chiaro di cosi’!