IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra Ligure, domenica ritorna “Sport senza barriere” foto

[thumb:9388:l]Pietra Ligure. Domenica 12 ottobre a Pietra Ligure si svolgeranno la 4° edizione di “Sport senza barriere” con esibizioni sportive di atleti “normodotati” e “diversamente abili” e la 3° edizione della “Festa del volontariato” con l’allestimento da parte delle associazioni di volontariato di stands autogestiti attraverso i quali gli enti stessi potranno mettere in vetrina le loro attività.

La finalità è quella di unire queste due manifestazioni al fine di dare la massima evidenza ai temi connessi alla disabilità e per far si che il variegato mondo del volontariato cittadino possa avere il giusto riconoscimento per l’opera meritevole e silenziosa svolta. Merita d’esser evidenziato il fatto che a Pietra Ligure una moltitudine di persone mettano a disposizione degli altri parte del proprio tempo e delle proprie risorse fornendo, attraverso le oltre 25 associazioni iscritte all’elenco comunale del volontariato, un nobile servizio in ambito culturale sociale e sportivo all’intera comunità cittadina.

“Di questo c’è da esserne veramente orgogliosi ed a tutti gli appartenenti al mondo del volontariato va il nostro plauso e ringraziamento” ha dichiarato il vicesindaco Dario Valeriani. “Merita attenzione l’aspetto sportivo della manifestazione e specificatamente Sport Senza Barriere, sottolineando il ruolo primario esercitato dallo sport nelle persone portatrici di handicap. Vorremmo affermare il principio di sport inteso come ‘Diritto di cittadinanza e partecipazione attiva’. ‘Sport per tutti può essere un potente strumento di nuove politiche del benessere e dello sviluppo”.

“Vorrei, in qualche modo, rendere ragione della speranza che abita in me” prosegue Valeriani, “e in qualche modo anche in quelle dei miei collaboratori del settore delle politiche sociali e credo di tutta l’amministrazione comunale e cioè che Pietra Ligure divenga presto una città per tutti, sia per abili che per disabili, senza discriminazioni, pronta all’accoglienza eliminando tutti gli ostacoli fisici ed a volte anche di tipo mentale. In questi anni si è cercato di affermare come il concetto di accessibilità non debba esser inteso esclusivamente nel senso di superamento e abbattimento di barriere architettoniche. Migliorare l’accessibilità significa potenziare la qualità di un servizio non solo a favore delle persone portatrici di handicap, ma di tutti i membri di una collettività a prescindere da eventuali limitazioni di tipo fisico, sensoriale, cognitivo o mentale. Occorre evidenziare come un territorio accessibile sia funzionale anche al fine di superare situazioni di limitazioni temporanee derivanti da incidenti o dal particolare status di alcune fasce d’età.”

“Con questa manifestazione” spiega Dario Valeriani, “l’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Pietra Ligure intende affrontare la questione in modo franco e innovativo mettendo al centro le persone e le loro interazioni con lo spazio. Emblematica e’ la staffetta che si svolgerà a partire dalle ore 14 ove, su di un circuito di circa un chilometro tra lungomare e centro storico, si sfideranno squadre composte da un podista, da un atleta in hand bike e da un giovane ciclista. Si tratta di una particolare occasione di integrazione, di vera integrazione tra atleti abili e diversamente abili.”

L’idea di questo evento, primo del genere in Italia, è scaturita dalla collaborazione con Antonino Massone, primario dell’U.S.U. dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, e con l’Associazione Jonathan Livingston. Unitamente ad altri atleti in hand bike alla staffetta parteciperà la campionessa del mondo a cronometro Francesca Fenocchio testimonial dell’intera manifestazione. Gli stands delle associazioni di volontariato, dislocati sul perimetro di piazza San Nicolò, faranno da cornice alla moltitudine di eventi che animeranno l’intero pomeriggio.

La festa provinciale del minibasket con la partecipazione di oltre 260 bambini, l’esibizione di ginnastica dei giovani atleti della Polisportiva Maremola e gli spettacoli di giocoleria dei ragazzi del Centro Giovanile l’Aquilone faranno da corollario ad una serie di spettacolari esibizioni sportive praticate da atleti paraolimpici. Particolarmente interessante sarà la dimostrazione di torball (disciplina sportiva per non vedenti) effettuata dai ragazzi delle scuole medie di Pietra Ligure, i quali da alcuni anni hanno inserito il torball tra le discipline sportive praticate a livello scolastico.

Intervallati dalle spettacolari esibizioni di dance ability del gruppo “Starwheels” di Alba si susseguiranno dimostrazioni di atleti paraolimpici nelle discipline: tennis in carrozzina (Tennis Club Garlenda), pallacanestro down (Don Bosco Genova), pallamano in carrozzina (associazione Jonathan Livingstone) e hockey in carrozzina (associazione Le Torri di Albenga).

[image:9400:c:s=1]

Francesca Fenocchio, campionessa mondiale hand bike

[image:9401:c:s=1]

la soul dance

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.