IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Lettera sulla viabilità a Villapiana

Più informazioni su

Leggo con amarezza su un quotidiano locale l’ennesima polemica sulla viabilità’ nel quartiere di Villapiana. Il presunto comitato che si fa chiamare “Comitato di Villapiana” dovrebbe piuttosto farsi chiamare comitato di via Torino visto che non rappresenta il quartiere di Villapiana. Il comitato di alcuni cittadini continua a sostenere che si debba tornare alla vecchia viabilita’ e sembra che parte della stessa maggioranza sia in linea con la posizione del presunto comitato.

Vorrei ricordare a codesti Signori che punto uno il comitato non rappresenta Villapiana, punto due mi auguro che chi parla sia anche abitante del quartiere e che lo viva a 360°, punto terzo voglio ricordare per chi avesse poca memoria come erano via Cavour, via San Lorenzo e via Verdi con la vecchia viabilita’, un’imbuto pieno di smog ed un terno all’otto per bambini, anziani, mamme con passeggini, portatori di handicap in carrozzina e non solo, ad attraversare le vie in questione con il doppio senso di marcia, punto quarto sulla direttrice v. San Lorenzo e v. Verdi ci sono, un asilo nido comunale, due scuole materne, una scuola elementare, una scuola media, un liceo e dei giardini pubblici con giochi molto frequentati dai bambini del quartiere, il tutto ritornerebbe a vivere nello Smog piu’ profondo, punto quinto un numero di parcheggi maggiore che di questi tempi e visto la carenza del quartiere non fanno mai male, punto sesto se v. Torino è inquinata dalla smog e si debba tornare indietro per questo, allora mettiamo le centraline anche in v. San Lorenzo e poi confrontiamo le due vie, sarei curioso di sapere come ne uscirebbe la giunta comunale visto che via San Lorenzo ritornerebbe ad essere una camera a gas.

Vorrei ricordare alla classe politica locale e non solo che debbano prendere la giusta decisione sulla viabilità’ del quartiere, di valutare con attenzione tutte le problematiche legate alla popolazione, i pro ed i contro delle due viabilità’ (vecchia e nuova) e di fare la scelta più’ giusta, non su chi grida di più’ e a modo di farsi sentire sui quotidiani locali perché’ i propri clienti non possono più’ fermarsi in doppia fila per fare la spesa, ma anche tenendo conto di quella popolazione del quartiere (e vi garantisco che e’ la maggioranza) che non ha modo di far sentire la propria voce, ricordo che il quartiere è popoloso di persone anziane e bambini.

Per ultimo vorrei lanciare un’appello a chi come me vive nel quartiere di Villapiana e non e’ d’accordo nel tornare indietro col la viabilità’ e so che siete la maggioranza, ricordatevi non dei nomi ma dei partiti che rappresentano quei signori convinti di fare la scelta giusta tornando alla vecchia viabilità’ perché’ magari debbano accontentare il proprio elettorato e non il bene comune. Ricordateveli!

Massimo Iacono

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alexx

    Rimane evidenziato il problema che l’amministrazione sta deliberatamente ignorando l’opinione, giusta o sbagliata che sia, di un nutrito gruppo di cittadini che quotidianamente ha a che fare con le conseguenze di decisioni prese in nome di qualcosa che sinceramente sfugge. Sarò poco sensibile o ignorante, ma non riesco a vedere il significato di determinati atteggiamenti da parte dell’amministrazione. Come ho già detto, la strumentalizzazione di questa vicenda è semplicemente vergognosa e un problema che poteva essere risolto con un pò di cervello e disponibilità, si trasforma, secondo una filosofia tutta savonese in una faida destinata a durare decenni, un titolo comodo per giornali e giornaletti da tirare fuori quando non muore abbastanza gente per riempire le colonne.

  2. Scritto da amico73

    Scusate … ma si stava cercando un confronto sulla viabilità di Villapiana o sbaglio? Se possibile restiamo in tema …. Grazie

  3. cobra
    Scritto da cobra

    Posso? Bravo.

  4. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Nome e cognome ….. a fasi alterne esce sempre il problema del firmarsi con se stessi o con uno pseudonimo ….. Ci sono le Chat dove il ragioniere di Abbiategrasso ,pensionato , basso , grasso e pelato diventa una top model brasiliana di venti anni. Ci sono le lettere anonime dove si denuncia quello che si ha paura di dire apertamente. Ci sono extracomunitari che il nome e cognome lo cambiano anche dieci volte al giorno , prima e dopo il fattaccio. Ci sono posti dove, sentendo a titolo personale e per gli argomenti trattati e per il rispetto dell’ambiente e degli altri si ci dichiara apertamente e onestamente con nome e cognome, ben presente che si vive in una piccola comunità ( virtuale ) in una sempre piccola comunità reale e quindi ,volendo, facilmente individuabili. Questo come dicevo in un ambiente come questo , messoci a disposizione da IVG , e dove sarebbe giusta e opportuna una coerenza temporale dei giudizi e opinioni , cosa che l’Avatar non garantisce in alcun modo, specie poi se lo stesso si usa anche in altre sedi, chat , forum, blog , etc etc . Scusate il disturbo Bruno Pirastu alias PENSIONATO SAVONESE 47 alias BrunoP Savona alias Trufolone alias OrsoSavonese alias …..
    PS ) Ovviamente ognuno è libero di chiamarsi come vuole.

  5. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Nome e cognome ….

    In un blog si inseriscono liberamente i propri pensieri (diciamo che si cerca di esprimere il meglio di se) magari si predica bene anche se ….

    Per una forma di pudore e’ opportuno (ma tutto sommato la cosa mi lascia del tutto indifferente) evitare di farsi apertamente riconoscere,
    se capiamo che chi scrive e’ quel condomino che rompe in continuazione per delle fesserie rischiamo di non leggere quelle cose sagge che forse ora …. senza urlare o gesticolare ci sta’ comunicando.
    E’ l’avatar ed il “nome d’arte” ci dovrebbe identificare …. per la identita’ che in questa realta’ virtuale vogliamo assumere ….
    vezzosamente io mi sono preso quella di un cane forte e pacato ma sopratutto buono ….
    non riusciro’ mai ad assumerla in pieno ma perlomeno quella e’ la volonta’ …..
    anche “amico73” non e’ male ………