IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, spettacolo di solidarietà ai Chiostri di Santa Caterina

Finale Ligure. Seconda edizione de “Il Ponte della Solidarietà”, maratona di ballo, canto e recitazione, per finanziare un progetto di cooperazione internazionale in Togo, domenica 12 ottobre, dalle 16,30, ai Chiostri di Santa Caterina in Finalborgo.

Lo spettacolo prenderà il via con le esibizioni degli allievi del Centro Studi Danza diretto da Anna Fenoglio, e proseguirà con la musica dei Vespusurdu di Roberto Sinito e con la danza del ventre di Fatià. “Il Ponte della Solidarietà” si concluderà alle 21 con il “musicattore” Luigi Maio, che presenterà alcuni brani tratti dal suo spettacolo “Gli Elisir di Dulcamara”, affiancato dall’attrice Silvia Paonessa e accompagnato al pianoforte da Enrico Grillotti.

Nel corso della giornata si terrà un’asta pubblica con la messa in vendita di alcune bottiglie della Cantina Paganini, edizione speciale, acquistate a questo scopo dal Comune di Finale Ligure. L’etichetta delle bottiglie è stata realizzata dai ragazzi della sezione grafici dell’Istituto professionale per l’industria e l’artigianato di Finale. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza a sostegno dei bambini del Sud del mondo.

La manifestazione ha come obiettivo il cofinanziamento di un progetto di cooperazione decentrata in Togo, in collaborazione con la Ong Togolese ACEF (Association Conseil pour Enfants), con sede a Lomé, e con il sostegno di: Provincia di Savona, Comune di Ceriale, Comunità Montana Ingauna, Onlus “Dona con Amore di Volpino” (To), Cooperativa “L’Ortofrutticola” di Albenga, ‘Ong Sjamo di Albenga, Ong Cifa, Botteghe del Mondo di Savona, Cairo Montenotte ed Albenga, Coldiretti di Albenga, Cooperativa Kronos Turismo e Sviluppo di Albenga, Istituto Secondario Superiore di Finale Ligure Migliorini e Cerist (Centro di Ricerca per l’Innovazione e lo Sviluppo del Turismo dell’Università di Genova).

Spiegano gli organizzatori: “Il primo obiettivo della collaborazione con la Ong ACEF è quello di sostenerla nella realizzazione di un sistema di approvvigionamento idrico e raccolta delle acque nere nel Centro di Notsé (120Km da Lomé), dove ACEF accoglie un migliaio di studenti, dalla scuola primaria al Liceo. Un secondo progetto promuove, invece, un viaggio di turismo responsabile in Togo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.