IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campagna antinfluenzale: i consigli della Fimmg

Provincia. Inizierà dai primi di novembre la profilassi antinfluenzale per il 2008-09. Con l’approssimarsi della stagione invernale i Medici di Medicina Generale insieme agli uffici d’igiene dell’Asl sono già pronti come negli anni passati a promuovere la vaccinazione e a controllare l’epidemiologia dell’influenza grazie alla collaborazione dei medici “sentinella”, medici di famiglia (sono sei nella nostra provincia), che controllano ogni giorno l’andamento epidemiologico della influenza valutando lo stato di salute e la malattia influenzale degli assistiti.

Quest’anno il vaccino sarà composto da tre componenti nuove poiché saranno tre i nuovi virus influenzali (A/Brisbane/59/2007 H1N1, A/Brisbane/10/2007 H3N2 e B/Florida/4/2006) completamente diversi da quelli dello scorso anno. Per questo motivo quella alle porte potrebbe rivelarsi una stagione più pesante per quanto riguarda la contagiosità e il rischio di ammalarsi.

“Nell’ultimo Comitato aziendale abbiamo concordato con l’ASL 2 savonese di seguire le linee guida degli anni precedenti e le indicazioni Ministeriali, vaccinando gratuitamente, da novembre a fine dicembre, tutte le categorie a rischio – spiega il dott. Gianmario Massazza portavoce della FIMMG provinciale -. Vogliamo però anche consigliare, seguendo le indicazioni dell’European Center for Disease Prevention and Control, di seguire dei semplici consigli preventivi per diminuire la possibilità di contagio: lavare le mani, avere una buona igiene respiratoria e curarsi subito ai primi sintomi. Per quanto riguarda le persone che non vogliono vaccinarsi consigliamo, in caso di influenza, di chiedere consigli al proprio medico curante perché esistono dei farmaci antivirali che si rivelano efficaci solo se assunti tempestivamente”.

Per non correre il rischio-influenza o per ricevere maggiori informazioni ci si può rivolgere al proprio medico di famiglia che provvederà personalmente o tramite il servizio infermieristico del quale dispone, a vaccinare i suoi assistiti.

In tutto il mondo si attende infine il cosiddetto “super vaccino” contro tutti i tipi di influenza: l’Italia, tramite l’Istituto Superiore di Sanità, è protagonista di questa importante ricerca partecipando ad uno studio internazionale che coinvolge nove nazioni europee.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.