IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Aero Club, lettera di ringraziamento del presidente Zunino

Il 20 e 21 Settembre 2008 oltre 200.000 persone hanno rinnovato il nostro entusiasmo con la sentita partecipazione alle Manifestazioni Aeree di Varazze e Sanremo, rispettivamente la 14° e 15° organizzate dall’Aero Club di Savona con la mia presidenza. A queste persone, vanno ad aggiungersi le migliaia che hanno assistito ai numerosi eventi collaterali della Settimana Azzurra giunta alla 10° edizione.

Tra questi segnaliamo per la parte sportiva lo svolgimento della 4° Competizione Trofeo Riviera Ligure di Acrobazia prova valida per il Campionato Italiano, la Mostra Statica egregiamente curata dalla Società A.V.A., la promozione aeronautica con le proiezioni di filmati per le scuole ed i visitatori, all’interno degli hangar del sodalizio aeronautico, quindi ” Volere Volare” entusiasmante giornata dedicata ai diversamente abili; avvenimenti che hanno completato l’intenso programma delle attività aeronautiche per l’anno 2008 dell’associazione aeronautica del Ponente Ligure.

Ma se tradizione vuole che il mio personale ringraziamento e di tutti i Soci vada a coloro che hanno partecipato e collaborato, quello odierno è anche un ringraziamento a quanti, giungendo l’approssimarsi della scadenza del mio mandato, sono stati al mio fianco in oltre trenta anni al vertice del sodalizio aeronautico.

Con il 2009 sarò di fatto ineleggibile in base ai nuovi termini statutari dell’ Aero Club d’Italia avendo superato due mandati consecutivi.
“Vuolsi così, colà dove si puote ciò che si vuole, e più non domandare”: così il nostro sommo poeta troncava ogni dibattito riguardante l’equità e la legittimità delle decisioni anche se unanimi consensi espressi in voto segreto hanno rinnovato la fiducia in questo grande appassionato in ben sei assemblee plenarie degli iscritti negli ultimi decenni.

Appassionati che più volte hanno scommesso su un gruppo operativo formatosi ed affiatatosi con gli anni, con le sfide, con la disponibilità, l’amicizia, il lavoro, il desiderio di migliorare sempre, confidando sulle loro capacità e reputando credibili e realizzabili i vari programmi annualmente Ma è giusto così ; se il mio successore lo vorrà, sarò sempre al suo fianco e proseguirò, con i Soci volenterosi, ad operare in prima linea, salvaguardando la consistente mole di lavoro svolta in questi anni di dedizione, passione, soddisfazioni, gratificato dagli eventi, ma principalmente dal consistente numero di allievi che oggi solcano da professionisti il cielo, giovani che ci riempiono di orgoglio.

Se quindici sono state le Manifestazioni Aeree dal lontano 1980, otto le edizioni di “Volere Volare”, nove quelle del Rally Aerei, quattro le Gare di Acrobazia, a decine i raduni tra i quali quella dell’associazione i “Baroni Rotti”, dei Piloti Rotary, dei Piloti Canadair, le Assemblee A.O.P.A. e di Federazione, il Consiglio dell’ Aero Club d’Italia, le tappe di partenza e conclusive del Giro Aereo Internazionale d’Italia, la presentazione di velivoli, il Corso Antincendio Aeroportuale, gli spettacoli musicali dedicati al mondo dell’aviazione, gli incontri con le scuole, la gestione dell’aeroporto nei momenti di maggiore crisi, la ricerca in mare, le segnalazioni di pericolo per l’ambiente che spaziano dagli incendi boschivi allo scarico a mare delle navi cisterna, alla ricerca di dispersi e segnalazione d’imbarcazioni in difficoltà, il trasporto infortunati e medicinali, quali e quante missioni nell’interesse della nostra collettività ma principalmente la scuola, gli allievi, la costituzione di società di lavoro aereo, i nostri professionisti che non scordano mai di portare il loro saluto quando passano sul cielo di Villanova.

Un saluto a volte…rumoroso ma sincero sfogo di felicità nel passare sulla loro casa aeronautica, porgere un omaggio sempre gradito a chi gli ha dedicato ed ora dedica ad altri giovani tempo, energie e molto altro per questa grande passione in un incarico che colma di soddisfazioni, integrato dall’operato per i nostri giovani apprendisti tecnici aeronautici oggi affermati professionisti del settore.
Oltre 50.000 le ore volate e più di 200.000 le persone che hanno volato sui nostri velivoli, moltissime per la prima volta.
Ventiquattro i velivoli acquistati, varie le Stelle al Merito Sportivo del C.O.N.I. Nazionale assegnate alla bandiera ed ai Soci, oltre cinquecento le Licenze di Volo, tantissimi gli amici che ci hanno supportato ma primi tra tutti gli uomini dell’Aeronautica Militare Italiana.
Dall’Arma Azzurra abbiamo attinto scrupolosi tecnici, precisi contabili, eccezionali istruttori, direttori della scuola, sede, ricoveri per velivoli, manifestazioni, stage di promozione aeronautica ma soprattutto l’averci accolto sotto il tricolore ed il blu aeronautico fondando, con la collaborazione di alcuni di loro, nel lontano 1949, il sodalizio aeronautico del ponente ligure.
A tutti loro vada il mio ringraziamento, ai vertici dell’ A.V.A. s.p.a. ed ai suoi Soci, all’E.N.A.V. ed all’ E.N.A.C. locali, ai VVFF aeroportuali, alla Croce Rossa ed a tutti gli enti istituzionali con i quali operiamo in costante rapporto, agli amici del 15° Nucleo Elicotteri per i quali siamo certi aver dato un grosso contributo per la loro dislocazione aeroportuale e con i quali siamo legati da una ridda di eventi che, con il passare del tempo, rafforzano sempre più il nostro legame nel mondo aeronautico.

Un grazie agli amministratori che hanno creduto nelle nostri iniziative aeronautiche e sono stati ripagati dal successo e dal pubblico, ai Soci Anziani ed a coloro che non ci sono più, a mio padre che mi ha permesso di avvicinarmi a questo mondo meraviglioso dove ancora ordine e precisione la fanno da padrone a salvaguardia della nostra incolumità ed al mio padre aeronautico Fioravante Sbragi del quale mi reputo figlio adottivo aeronautico dal 1973.

Alla Associazione Arma Aeronautica, al Club Frecce Tricolori che da tempo mi hanno insignito della nomina di Socio Onorario, agli “anziani” dello Aero Club che imposero all’ Ae.C.I la mia nomina a Presidente Onorario nel lontano 1982 (il più giovane in Italia ).

Desidererei ricordarli tutti stringendoli in un grosso abbraccio sotto l’azzurro manto del nostro cielo beffeggiato da un ponentino, schiaffeggiato dal sole che mi proietta le loro immagini in questo momento di riflessione seduto sull’ala di un nostro velivolo.

Un grazie a Cesare Patrono che mi ha fatto vivere un pò più in serenità questi ultimi venti anni pregni di burocrazia, lacci e laccioli sobbarcandosi una pesante V.Presidenza con tanta dedizione e disponibilità, coinvolto in prima persona, in molte iniziative.

Grazie ai partecipanti alle edizioni delle Manifestazioni di Sanremo e Varazze, che rivedremo esibirsi l’anno prossimo sulla costa ligure tra i quali desidero evidenziare il S.A.R. con l’elicottero HH3F, l’idrovolante Sea Max pilotato da C.te Saurin, l’acrobatico Zlin pilotato da Racciopoli il CAP 231 del C.te Natale, i Bleck Sheep equipaggi Palazzi,Venturi, Bagarini, le Aquile Grigie su velivoli Storm pilotati dai C.ti Martone, Saurin, Raponi, Siotto, Servadei, il Katana T 30 con Maurizio Pizzamiglio, lo storico Texan T 6 di Valenti, il Canadair CL 415 della Sorem pilotato dal. C.te Nuzzo, il Piaggio P 180 con il collaudatore Vitale, il nuovissimo Macchi M 346 pilotato dal collaudatore Cecconello e tutti gli uomini del 313° Gruppo A.M.I. Frecce Tricolori con il loro Comandante Magg.re Massimo Tammaro.

Complimenti ad Andrea Artoni speaker che affrontò da vero professionista la mia prima manifestazione aerea nel 1980 e, da allora, ci ha sempre accompagnato in tutti gli altri eventi con entusiasmo e competenza.
Un ringraziamento particolare a Radio Onda Ligure e La Stampa mediapartners storici e consolidati dal 1980, al Ten. Col. Galizia ed agli uomini dei Gruppi T.L.C. Milano della A.M.I.

Un grazie particolare al Ministro Claudio Scajola che, artefice dei miglioramenti e sempre vicino alla realtà aeroportuale di Villanova d’Albenga, non ha mai fatto negare il suo appoggio alle nostre iniziative su tutto il territorio nonostante i volgari miopi attacchi che gli sono stati rivolti. Un pensiero a lui mio sprone nel 2002 per la volontà di ripresa di questi eventi, accantonati nel 1987, che hanno portato oltre 1.500.000 persone, con tutto l’indotto creato, ad assistere alle nostre manifestazioni.
Lo fu simpaticamente anche Gianbattista Molinaro, ex allievo aero club, allora pilota solista della P.A.N., che mi convinse, nel lontano 1980 a 29 anni, ad organizzare il primo di questa serie d’appuntamenti spettacolari ove alla promozione aeronautica, dei prodotti industriali nazionali del settore si unisce l’orgoglio per la professionalità dei nostri piloti che portano il tricolore per tutti i cieli del mondo, inorgogliendoci e maggiormente ed ancor più entusiasticamente i nostri connazionali all’estero.

Se poi sul nostro tricolore Italiano, alla nostra tecnologia, ai nostri velivoli Italiani , si unisce il saluto conclusivo del Maestro Pavarotti, ci si dimentica di tutta la fatica e della tensione accumulata, tutti presi da quell’enorme sentimento di indescrivibile commozione .

Un ringraziamento a tutti gli organi istituzionali dello Stato, Questure e Prefetture di Imperia e Savona, alla Aeronautica Militare Italiana, al Dipartimento della Protezione Civile, alla Guardia Forestale, alla Polstrada, Polizia di Stato, all’ Arma dei Carabinieri, al 118, alla Guardia di Finanza, alle Capitanerie di Porto di Savona e Imperia, alla Polizia Municipale di Varazze e Sanremo e Villanova d’Albenga, a tutti coloro che, a vario titolo, hanno collaborato a questi nuovi successi, al Col. Giovanni Carbone, ai Consiglieri Maurizio Pizzamiglio, Monticelli Giovanni, Salomone Giovanni, Sergio Amerio, Camillo Biancardi, Emilio Podestà, ai Soci , Luigi Aloi, Paola Zunino,Andrea Ghersi, Monica Vola, Laura Puglia, Dario Saracino, Francesco D’Arcangelo, Sergio Borea, Antonello Russo, Edoardo Calvi, Marco Crovara, Mario Venzo, Lino Gioberti, Federico Patuano, Giuseppe Moraca.

Un distinguo per Caterina Zorelli, Gallo Germana, Davide Ansaldi, Colombo Maurizio, Alfredo Medici,Carlo Cardea, Maria Silvia Peronetto, Maurizio Colombo, Antonella Giorcelli;

Grazie al personale dell’ A.V.A. alla Dogana di Albenga, al 15° Nucleo Elicotteri dell’ Arma dei Carabinieri, all’ E.N.A.V. ed all’ E.N.A.C. , al distaccamento aeroportuale dei Carabinieri Di Villanova d’Albenga, della Croce Rossa, dei Vigili del Fuoco, ai Volontari della Protezione Civile di Villanova, alle Amministrazioni ed ai dipendenti del Comune di Varazze e Villanova d’Albenga, all’ Aero Club d’Italia, agli sponsor Alenia Aermacchi s.p.a., Attiva s.r.l. concessionaria Opel Albenga , Cantine Sartori , Cassa Risparmio di Genova, Cooperativa Ortofrutticola Albenga, Fiat Auto Pedrazzani, Fruttital S.p.A., Gruppo Zunino Albenga, Noberasco S.p.A. , Off Road Adventures concessionaria Toyota, Rivierauto Ford di Galvagno, alla Società Autostrada dei Fiori s.p.a., Torrefazione La Genovese, Viticoltori Ingauni, ai Vivai Montina, alla collaborazione esterna amici Antonio Orsero, Gian Benedetto Noberasco, Giovanni Puricelli, Guido Michelini, Verano Ascheri, al personale del mio Gruppo Imprenditoriale che ha sempre seguito in ogni avventura di promozione aeronautica andando ben oltre lo storico quotidiano rapporto di lavoro.

A tutti, anche a quelli che certamente mi sono dimenticato, un grazie ed un arrivederci a presto.


Mauro G. Zunino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.