IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Acts-Sar, Marson: “raggiungere coefficenti di imprenditorialità”

[thumb:9498:l]Savona. A margine della presentazione dei risultati ottenuti da Acts in tema di restyling aziendale, indici di gradimento dell’utenza e nuovo parco mezzi, il presidente Paolo Marson ha parlato del futuro del trasporto pubblico locale in Provincia di Savona, in particolare dei rapporti con la Sar: “Il secondo punto di questa nuova fase di ristrutturazione riguarda la previsione del sistema di trasporto locale, abbiamo una convenzione con l’Università e stiamo varando un progetto per il territorio in cui Acts si pone quale soggetto leader di un prossimo sodalizio. Siamo un’azienda che ha raggiunto coefficenti di imprenditorialità, la Sar sarà benvenuta in un processo di integrazione a patto che raggiunga gli stessi coefficenti necessari per stare oggi sul mercato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. joeblack
    Scritto da joeblack

    Coefficenti di imprenditorialità, complimenti della SAR all’ACTS, non si stara’ preparando un cartello che, contraddicendo tutti i dati sopra riassunti, punti nella realtà all’aumento dei BIGLIETTI E ABBONAMENTI, rendendo VANE TUTTE LE DICHIARAZIONI A SERVIRSI DEL MEZZO PUBBLICO.
    Chi è preposto a VIGILARE LO FACCIA, sulle Famiglie già tartassate NON PUO’ E NON DEVE abbattersi
    un’altra mannaia.

  2. arianna
    Scritto da arianna

    Indubbiamente sono stati fatti progressi aziendali rispetto alla precedente gestione, da dimenticare e,
    da non tenere assolutamente come termine di paragone.
    Sembra doveroso affermare che molto è stato fatto dalla controlleria la quale, col proprio operato ha
    combattutto la piaga dello scrocco, rendendo QUASI GIUSTIZIA ai Viaggiatori paganti.
    La medesima controlleria, per il tramite dell’Azienda, potrebbe anche contrastare abusi e sopprusi, che si verificano da molto tempo e simili a quello di seguito esposto.
    Linea 6, mezzi n.ri 5124 e n.5172 ore 18,50 del giorno 16 c.m. dopo Piazza Mameli, alla fermata del=
    l’armeria, dopo comunicazione radio dal mezzo n.5124 sono stati fatti scendere i Viaggiatori per farli
    salire sul mezzo n.5172 incuranti di qualsiasi tipo di lamentela.
    Solo un signore ha provato a lamentarsi, primo per la lunga attesa alla fermata e, succesivamente
    ponendo in risalto che, lo stesso episodio, protagonisti stessi mezzi, stessa ora si era già verificato
    il giorno PRIMA e altri ancora che, in qualche modo, dovrebbero essere noti alla Direzione del movimento.
    L’autista che ha ripreso il carico di PASSEGGERI, si è giustificato che, cosi’ facendo si sarebbero re=
    cuperati i 20 minuti di ritardo i quali sarebbero rimasti solo a carico dell’Utenza in attesa alle varie
    fermate del percorso.