IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vela, Varazze: annullata la “Regata dell’Equinozio”

Più informazioni su

Varazze. Il consiglio direttivo della sezione di Varazze della Lega Navale Italiana, dopo avere attentamente esaminato le condizioni di operatività attualmente in essere nell’area destinata ad ospitare la “Regata dell’Equinozio”, con estremo rammarico ha dovuto assumere la decisione di annullare la manifestazione del 27 e 28 Settembre.

Infatti, in aggiunta alle problematiche già riscontrate nella regata “Criterium di Pasqua” del 2006, inerenti in particolare l’impossibilità di prendere il mare dalla spiaggia adiacente al molo di sottoflutto, l’obbligo di traino con mezzi motorizzati all’interno del porto turistico dallo scivolo di alaggio fino all’imboccatura, la mancanza di spogliatoi e docce in zona e di rimessaggio di attrezzature adiacente al posteggio delle imbarcazioni, la difficoltà nel riservare parcheggi per carrelli ed imbarcazioni nei posteggi riservati alle autovetture che già avevano creato malumore fra i regatanti, si è verificato che recentemente i circoli sportivi all’interno del nuovo porto sono stati diffidati dal prelevare l’acqua dalle colonnine limitrofe, che sono state anche disattivate. Tutto ciò nonostante i reiterati tentativi della LNI di Varazze di sbloccare la situazione, coinvolgendo anche l’amministrazione comunale.

La “Regata dell’Equinozio”, a cui si voleva anche abbinare una due giorni zonale per la classe Flying Dutchman, era stata programmata sulla base di due premesse. Prima, la entrata in funzione del vicino “Centro benessere” dotato di spogliatoi e docce che l’amministrazione comunale avrebbe reso disponibili ai circoli sportivi. Seconda, la possibilità di installare, sull’arenile in concessione temporanea ai circoli, adeguati rimessaggi per attrezzature.

“Oggi quindi non è nemmeno più possibile lavare con acqua dolce imbarcazioni, vele ed attrezzature” spiega la LNI di Varazze, “mentre nessuna deroga viene data dalla Capitaneria di porto di Savona al divieto di manovra a vela in porto ed il tratto di mare antistante la spiaggia dei circoli è occupato da un bassofondo pietroso che rende più che problematico l’alaggio e la manovra, in particolare per imbarcazioni a pala del timone fissa come gli FD.”

“Non vogliamo” prosegue “inoltre mettere i regatanti in difficoltà visto che la manovra di traino imposta si è dimostrata, nel recente passato, più che problematica, praticamente impossibile con vento da terra. Ci ripromettiamo di programmare tale regata il prossimo anno: sarà nostra cura coinvolgere codesta Federazione qualora dovessero persistere le criticità evidenziate, al fine di ottenere dall’amministrazione comunale almeno le condizioni operative minimamente necessarie per lo svolgimento di regate per queste classi.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.