IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toirano, cinque nuove sale nel Museo Etnografico della Val Varatella foto

Più informazioni su

[thumb:12:l]Toirano. Saranno inaugurate domani, sabato 6 settembre, alle 17, le cinque nuove sale del Museo Etnografico della Val Varatella del Comune di Toirano. Le sale fanno parte del piano nobile dell’antico Palazzo D’Aste – Del Carretto, chiamato comunemente dai toiranesi “Palazzo del Marchese”, che in parte, dagli anni ’70, è di proprietà del Comune.

“In seguito ad un importante intervento di recupero architettonico, finanziato dalla Comunità Europea – dice il Sindaco di Toirano, Silvano Tabò – è stato possibile allestire alcuni interni, riprendendo da fonti documentarie e testimonianze l’originaria disposizione di alcuni ambienti di rappresentanza, che costituivano l’appartamento dell’ala occidentale prospicente il parco. L’allestimento, seguito da oltre tre anni dal curatore del Museo Orlando Boccone, permette di ricreare quell’atmosfera di una dimora aristocratica di provincia”.

La prima sala chiamata “Sala degli Stemmi”, già “Sala del Camino”, presenta una decorazione di rose su sfondo verde, oltre agli stemmi dei casati D’Aste – Del Carretto, e una sontuosa specchiera settecentesca che sormonta il camino in marmo carrarese di epoca neclassica. Fa seguito la Camera da Parata estiva dove troneggia un letto con baldacchino settecentesco foderarato di damasco genovese coevo.

Il terzo Salone detto dei Damaschi, già “Sala da pranzo”, propone una tappezzeria di damasco di seta su pannellature decorate a motivo floreale. Nella sala è esposto l’orologio toiranese detto “dei Mulini” costituito da una monumentale cassa in legno di olivo e noce, databile alla fine del Seicento e un sontuoso lampadario di cristallo donato dal Comitato “Festa di Gunbi”. L’appartamento prosegue con la cappella gentilizia ricavata nella zona cinquecentesca del palazzo, dove vi sono esposte alcune ardesie incise del sec. XVI, e la quadreria con dipinti dei sec.li XVII e XVIII, donati al museo, e restaurati con fondi comunali.

“Le nuove sale – dice il Sindaco Tabò – saranno aperte al pubblico da martedì 9 settembre 2008 e andranno ad aggiungersi alle diciotto sezioni già presenti nel Museo. Si tratta di un ampliamento significativo che aggiunge informazioni sulla storia del palazzo e di conseguenza del millenario Borgo di Toirano”.

[image:9046:c:s=1]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.