IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Corona, nomine dirigenti medici: Marcenaro chiede trasparenza

[thumb:2299:l]Pietra Ligure. Il consigliere regionale Matteo Marcenaro ha presentato un’interrogazione per sapere dalla giunta Burlando quali atti di trasparenza intenda attuare “per evitare che il concorso di dirigente di primo livello di ostetricia e ginecologia bandito dall’ospedale Santa Corona si risolva in un caso capace di gettare ombre sul funzionamento delle procedure di selezione dei dirigenti medici, oltreché screditare professionisti eventualmente coinvolti in queste vicende”.

“La sanità ligure – ha sottolineato il consigliere del gruppo Moderati per il Popolo delle Libertà – è stata diverse volte sotto la luce dei riflettori dei media nazionali nei mesi scorsi per il ripetersi di situazioni singolari in materia di nomine di dirigenti medici. Proprio per fronteggiare tale situazione, il presidente Burlando e l’assessore Montaldo hanno più volte dichiarato che sarebbero state poste in essere azioni volte a garantire una maggiore trasparenza nell’espletamento dei concorsi e nelle scelte per la nomina dei direttori delle Asl e dei dirigenti di primo livello nelle aziende ospedaliere. Proprio per contrastare il discredito gettato sulla sanità ligure da queste vicende, è stata istituita dalla giunta la commissione per la trasparenza. Ma voci insistenti affermano che per il concorso di dirigente di primo livello di ostetricia e ginecologia, bandito dall’azienda ospedaliera Santa Corona, si sarebbe giunti finalmente all’avvio delle procedure di selezione, avendo già individuato il nome del vincitore”.

Così ha risposto l’assessore alla salute Claudio Montaldo: “E’ intollerabile un processo alle intenzioni sulla base di illazioni giornalistiche. Partiamo dal fatto: c’è una necessità perché manca il primario di ginecologia al Santa Corona. Questo non c’entra niente col fatto che la giunta abbia quattro esperti per valutazioni, che non hanno il compito di scegliere i primari. Il concorso è stato indetto correttamente, hanno partecipato una decina di professionisti, sono stati sorteggiati i componenti tecnici della commissione (un professionista della stessa disciplina in Liguria e uno in un`altra regione) che hanno definito l’idoneità dei candidati. Spetta adesso al direttore generale scegliere, nella terna così definita, la persona più adatta all’incarico. Non so se il primario sarà quello segnalato dai giornali, sono certo che il direttore sceglierà con serietà e competenza”.

“Mi dispiace – ha replicato Marcenaro – che l’assessore abbia cassato la mia nuova attività di ‘divinatore’ del Ponente ligure. Valuteremo tutti gli atti a monte della scelta per verificare se il nome scelto è dettato da eccessiva discrezionalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.