IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regioni, indagine Ekma: Burlando fra i presidenti meno amati

Più informazioni su

Il presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, è il governatore più amato dai propri concittadini, mentre al secondo posto si piazza Roberto Formigoni, presidente della Lombardia. E’ quanto emerge dalla seconda edizione dell’indagine Monitor Regione, realizzata dall’istituto Ekma negli scorsi mesi di giugno e luglio. Con le sue oltre ventimila interviste, l’indagine misura oltre al livello di soddisfazione rispetto ai servizi erogati dall’ente, anche quelli relativi all’operato dei Governatori.

In questa classifica, pubblicata su Affaritaliani.it, si piazza al primo posto Lombardo, neoeletto governatore della Sicilia, che porta a casa un consenso del 63,1%, di poco inferiore a quello ottenuto ad aprile nelle urne, scalzando così dal gradino più alto del podio il governatore della Lombardia, al secondo posto con il 60,2% che perde un punto rispetto alla rilevazione del secondo semestre 2007. Al terzo posto Maria Rita Lorenzetti (quarta nel 2007), presidente dell’Umbria, con il 56,3%.

Al di là di Lombardo, le prime 10 posizioni sono occupate da tutti i governatori delle regioni di centro-nord, dai quali manca solo quello della Liguria: infatti al quarto posto troviamo Giancarlo Galan (Veneto) con il 55,2%, a seguire Vasco Errani (Emilia Romagna) al 54,9%, il neoeletto presidente del Friuli-Venezia Giulia, Renzo Tondo al 53,8%, Claudio Martini (Toscana) al 53,1%, Gian Mario Spacca (Marche) al 50,7%, Mercedes Bresso (Piemonte) al 50,2%, Piero Marrazzo (Lazio) al 49,0%, Michele Iorio (Molise) al 48,8%, Vito De Filippo (Basilicata) al 48,5%, Renato Soru (Sardegna) al 47,5%, Nichi Vendola (Puglia) al 47,3%, Claudio Burlando (Liguria) al 45,2%, Agazio Loiero (Calabria) al 44,0% ed infine Antonio Bassolino presidente della regione Campania che perde ancora il 4,7% dei consensi rispetto alla rilevazione dello scorso semestre passando dal 40,0% al 35,3%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.