IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, 800 mila euro per la realizzazione di caldaie a pellet

[thumb:9197:l]Regione. Saranno 101 i soggetti selezionati dalla Regione, tra privati, imprese ed enti pubblici, che potranno accedere ai finanziamenti per la realizzazione di caldaie a pellet, combustibile ad alto potere calorifero che deriva dal legno e può essere utilizzato per produrre energia o calore da riscaldamento o acqua calda sanitaria. Lo ha comunicato oggi l’assessore regionale all’Ambiente Franco Zunino sottolineando l’importanza di una forma di riscaldamento che “utilizza residui di lavorazioni da legname che vengono sminuzzati sotto forma di cilindretti ed essendo di legno al 100% sono ecologici e hanno pertanto basse emissioni di anidride carbonica e ossido di azoto”.

La Regione ha infatti approvato la graduatoria finale del bando, scrutinando 170 domande di finanziamento, alla ricerca dei più meritevoli tra i progetti presentati. I soggetti ammessi a finanziamento, di cui 86 privati cittadini che potranno realizzare caldaie ad uso domestico e 11 piccole imprese liguri, si divideranno 600.000 euro. Due i comuni entrati in graduatoria: Montebruno in provincia di Genova e Rocchetta Vara in provincia della Spezia che realizzeranno due impianti ciascuno in scuole comunicali e municipio.

Inoltre la Regione ha individuato anche l’impresa beneficiaria, con sede alla Spezia, di un secondo contributo di 200.000 euro che servirà a finanziare la realizzazione di un impianto industriale per la produzione di pellet. L’impianto sorgerà nel Comune di Carrodano, nell’ambito di una delle aree campione individuate per la sperimentazione e la realizzazione di progetti nel campo delle energie rinnovabili, come previsto dal piano energetico regionale.

“L’iniziativa” ha spiegato l’assessore Franco Zunino, “mira a promuovere l’utilizzo del pellet come alternativa ai combustibili tradizionali, contribuendo a ridurre l’impatto ambientale dei consumi energetici. Inoltre la realizzazione di un impianto per produrre pellet servirà di incentivo alla filiera bosco-energia, con benefici per l’ambiente e per lo sviluppo delle aree rurali e forestali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.