IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima Categoria: sorprendono Calizzano e Pallare, Alassio ko

Alassio. Nelle prime 2 giornate ha raccolto 6 punti, frutto di 8 reti fatte e 1 subita. I suoi due netti successi sono giunti ai danni di due squadre che non potranno competere per i primi posti, ma di certo non si possono considerare fra le più deboli di questo torneo. E’ il ruolino di marcia della PRO Imperia, che dopo 2 soli turni si candida al ruolo di ammazza-campionato. La compagine del presidente Alberti ha liquidato l’Alassio con un perentorio 3 a 0 (reti di Giuliani, Tenuta, Colace) e vanta già il migliore attacco del torneo e la seconda migliore difesa, alle spalle del Sassello.

Indubbiamente 2 giornate sono uno spicchio esiguo per un campionato a 16 squadre, ma se il buongiorno si vede dal mattino, gli imperiesi si apprestano a vivere una stagione trionfale. Il prossimo banco di prova sarà domenica, quando la PRO Imperia scenderà in campo a Pietra Ligure, contro una compagine di ottimo valore tecnico che rientra fra le deluse di questo avvio. I biancocelesti sono stati sconfitti a Calizzano per 2 a 1, vedendo così interrotta una striscia senza sconfitte che durava da 13 partite ufficiali. Per i giallorossi un successo che dà morale, dopo la batosta patita nella 1° giornata. Le segnature: doppietta di Santanelli per il Calizzano e rigore di Faggiano per gli ospiti.

L’unica squadra che tiene testa alla formazione di mister Faraldi è la neopromossa Camporosso. I rossoblu si sono sbarazzati del Quiliano con un poker di reti, realizzate da Iafolla, Scavello, Messineo e Caccamo. Un penalty di Dalpiaz ha reso meno amara la sconfitta della squadra di mister Gracchi.

L’onore della provincia di Savona è tenuto alto da un terzetto composto da Albisole, Legino e Millesimo. Il sodalizio del presidente Mirko Saviozzi non è riuscito a ripetersi, tuttavia ha conquistato un punto contro l’ostico Don Bosco Vallecrosia, subendo il goal del pari ad opera di Pastor in pieno recupero. L’Albisole era andata in vantaggio con Lerzo al 27°. Buona prestazione del Legino, vittorioso al Ruffinengo sulla Carlin’s Boys per 2 a 1: neroverdi in vantaggio con Cubaiu, pareggio di Magisano, goal decisivo ad opera di Mabè. Con lo stesso risultato e la stessa successione delle reti il Millesimo ha piegato la resistenza del Sant’Ampelio: in goal Costa per i locali, Marchese per gli ospiti e Viglino ancora per i vincitori.

PRO Imperia a parte, nessuno è riuscito a far saltare il fattore campo. Il Santo Stefano 2005 ha conosciuto a suo discapito il difficile terreno di Pallare, subendo 2 reti dalla matricola valbormidese, siglate da Berta nel primo tempo e da Laurenza nella ripresa. Sassello e Bragno sono ancora a secco di reti in questo torneo: lo 0 a 0 odierno non soddisfa nessuna delle due.

I risultati della 2° giornata. Si sono registrate 5 vittorie interne, 1 esterna, 2 pareggi. Sono state realizzate 21 reti, 13 da chi giocava in casa e 8 dalle squadre in trasferta:
Alassio – PRO Imperia 0 – 3
Albisole – Don Bosco Vallecrosia 1 – 1
Calizzano – Pietra Ligure 2 – 1
Camporosso – Quiliano 4 – 1
Legino – Carlin’s Boys 2 – 1
Millesimo – Sant’Ampelio 2 – 1
Pallare – Santo Stefano 2005 2 – 0
Sassello – Bragno 0 – 0

La classifica vede sul fondo Alassio e Carlin’s Boys:
1° PRO Imperia 6
1° Camporosso 6
3° Albisole 4
3° Legino 4
3° Millesimo 4
6° Sant’Ampelio 3
6° Santo Stefano 2005 3
6° Pallare 3
6° Calizzano 3
10° Sassello 2
10° Don Bosco Vallecrosia 2
12° Pietra Ligure 1
12° Quiliano 1
12° Bragno 1
15° Alassio 0
15° Carlin’s Boys 0

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.