IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallapugno, Vendone sfiora il colpaccio a Peveragno

Vendone. In ultima analisi, è sempre Liguria contro Piemonte, in una serie C2 che porta in semifinale squadre da categoria superiore, con l’inopinata uscita della Valle Arroscia Marchisio – Manfredi. Quest’ultima era attesa all’appello dello spareggio sul difficile campo di Ricca.

Appare indubbio il vantaggio di chi può giocare le partite in casa in caso di “bella” e Ricca non si lascia sfuggire l’occasione. Ben messa in campo, un giovane battitore preparato e un centrale di enorme esperienza che sui campi “alla piemontese” dice la sua. Da parte pievese la battuta non sempre efficacissima e una difficoltà in ribattuta, condita da errori gravi nei momenti topici, hanno prodotto i contorni di una sconfitta. Bruciante perché i giocatori liguri sono consapevoli dei loro errori e delle difficoltà incontrate. Però ormai non si può più giocare.

Anzi, hanno consegnato il Ricca sfinito sotto le grinfie di Pirero e compagni di Tavole, che in casa hanno vinto la prima semifinale con un 11 – 1 netto. Si prevede un passaggio di Tavole in finale entro le due partite. Diversa la situazione tra Peveragno e Vendone. La quadretta piemontese è in fase di calo fisico, ma ha in Panero e soprattutto Dalmasso due grandi punti di forza. Luca Bonanato teme il campo di Peveragno, ma ha “rischiato” di vincere, anzi, forse i liguri sono stati proprio traditi dalla paura di vincere e così tutto da recuperare è il ritorno venerdì sera a Vendone, piazza divenuta appassionatissima.

In margine qualche nota di commento sul settimo Meeting nazionale della pallapugno, grande festa dello sport che ha visto tantissimi dirigenti, allenatori e soprattutto ragazzi impegnati. Un plauso al segretario Romano Sirotto con il presidente provinciale imperiese Pino e quello savonese Roberto Pizzorno, oltre a componenti del comitato regionale, tra cui si è distinto Ammirati, per i collegamenti con la val Prino dove si giocava a ritmo continuo.

Si focalizza qui l’attenzione sulle liguri, con un buon terzo posto degli Esordienti dell’Imperiese (Stefano Giordano, Gianni Biginato, Edoardo Martelli, Valerio Russo) e l’importante vittoria negli Juniores della Don Dagnino di Andora (Riccardo Pellegrini, Diego Ghigliazza, Andrea Barra, Giuseppe Cardone, Nelson Da Silva Mirando), da sempre ricca nel settore giovanile, piena di figli e parenti d’arte, con un pizzico di sangue non italiano, cosa ormai comune, se si pensa che la Valle Arroscia ha una squadra Esordienti totalmente composta da giocatori non italiani.
Serie C2, quarti di finale:
Ricca – Valle Arroscia 11 – 5, 7 – 11, 11 – 7

Serie C2, semifinali:
Peveragno – Vendone 11 – 8
Tavole – Ricca 11 – 1

Un’immagine del meeting Juniores:

[image:9068:c:s=1]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.