IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Operazione antidroga dei carabinieri: pioggia di arresti

[thumb:4204:l]Savona. Maxi operazione antidroga dei carabinieri del reparto operativo e nucleo investigativo di Savona. Dodici le persone finite in carcere per il reato di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Nel numero sono compresi ben dieci pregiudicati, anche per reati specifici. Le indagini hanno preso le mosse nel mese di ottobre del 2007, a seguito di alcuni sequestri di sostanze illecite e di intercettazioni telefoniche incrociate. Sono stati impiegati 120 militari di tutte le Compagnie dell’Arma savonese, supportati dall’alto dall’elicottero.

In sette mesi gli investigatori hanno arrestato in flagranza numerosi sospetti che monitoravano attentamente, osservandone a distanza i movimenti sul territorio. Quindi l’accelerata rapida all’inchiesta. Nella notte i carabinieri hanno eseguito dodici ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di dieci italiani e due cittadini albanesi. Si trattra dei savonesi Roberto Bacchis, 31 anni, Antonio Maletta, 42, Chiara Robiglio, 49, Luigi Rizzaro, 41, Giuseppe Mondello, 33, Massimo Mammoliti, 35, Maurizio Prostamo, 41, Roberto Sozzi, 41. Con loro sono finiti agli arresti Samanta Di Bari, 33 anni, di Varazze, e Danila Guida, 38, di Stella, nonché i due albanesi Ermal Ramaj, 25 anni, e Granit Dybiri, 19, entrambi residenti ad Albisola Superiore.

Massimo Mammoliti era già stato arrestato lo scorso 12 febbraio, mentre il 27 dello stesso mese era finito in manette Luigi Rizzaro. Questi i nomi degli altri soggetti nel mirino degli inquirenti nel periodo fra novrembre 2007 e maggio 2008: Marino Satragno, Giuseppe Berrino, Paola Ena, Andrea Burchi, Bruno Sau, Gerardo Magliano, Rosaria Garofalo, Dwona Jablonska, Antonella Garofalo, Ylli Haxhiaj, Cristian Ceoloni, Maria e Antonio Maletta. Tra febbraio e marzo sono state eseguite ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Mohammed Shali, Napolon Rrapaj e Peridian Velaj, mentre Gabriel Argenta è stato fermato il 16 maggio quale indiziato di delitto.

L’operazione ha interessato la città di Savona, Varazze e la Valbormida. Nel corso degli accertamenti sono stati sequestrati 46 grammi di cocaina, 32 grammi di eroina e 780 grammi di metadone. Sequestrate anche un’auto ed una moto. Gli arrestati agivano sulle diverse piazze in maniera più o meno correlata fra loro, a volte anche inconsapevolmente visto che condividevano il medesimo bacino d’utenza. A firmare le ordinanze di custodia cautelare è stato il gip Barbara Romano su richiesta del pm Ubaldo Pelosi. Sono attualmente in corso le ricerche di altri spacciatori coinvolti nell’inchiesta e destinati all’arresto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.