IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, abbattuta la prima palma infestata dal punteruolo rosso foto

Più informazioni su

[thumb:9083:l]Alassio. Il Comune di Alassio è tra i 12 centri della provincia sotto monitoraggio per la presenza del punteruolo rosso delle palme. I controlli sugli alberi a rischio di cedimento, intensificati dopo la tragedia del giovane centauro travolto da un pino, vanno avanti di pari passo all’irrorazione di sostanze insetticide sugli esemplari già esaminati. L’insetto che attacca e fa crollare le palme è stato individuato nei giorni scorsi, con apposite trappole ecologiche, nei giardini di Padre Pio.

Le palme intaccate dal punteruolo rosso vengono abbattute, segmentate e triturate, quindi interrate in un centro autorizzato. Alcune palme pericolanti sono già state tagliate in via Cavour, via delle Palme, davanti all’hotel Concordia e presso l’asilo Piccolo Principe. E proprio ad Alasiso è stata abbattuta la prima palma infestata dal pericoloso parassita. Sul piazzale dell’Istituto alberghiero Giancardi, invece, sono stati abbattuti otto pini, che saranno sostituiti da altrettanti alberi.

Il Rhynchophorus Ferrugineus, o punteruolo rosso delle palme, è un coleottero particolarmente pericoloso. Le sue infestazioni assumono i connotati di una vera e propria emergenza fitosanitaria e nei Paesi dove si è acclimatato provoca estese morie di palme, in particolare la Phoenix Canariensis. I danni arrecati alle palme a seguito d’infestazione sono erosione e collasso dell’apice vegetativo, con conseguente disseccamento delle foglie, che assumono poi la caratteristica forma ad ombrello. Le palme abbattute ad Alassio verranno rimpiazzate da altre palme.

Palma infestata:

[image:9082:c:s=1]

Bozzoli e larve:

[image:9081:c:s=1]

Un particolare della foglia della palma:

[image:9080:c:s=1]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.