IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Garlenda risponde a Casanova: “Processione svolta secondo programma”

[thumb:9084:l]Garlenda. “Le date delle manifestazioni e delle sagre vengono programmate nell’ambito della Pro Loco e successivamente coordinate dalla Comunità Montana Ingauna, proprio per evitare spiacevoli sovrapposizioni”. Da Garlenda rispondono a Casanova Lerrone per chiarire la disputa divampata con la coincidenza delle rispettive festività, della Natività di Maria e di Sant’Antonio.

Il parroco garlendese don Mauro Marchiano, insieme ai responsabili delle associzioni cittadine, chiarisce: “Nel calendario redatto nel 2008 compare la data del 6 settembre per la solennità di Maria S.S. di Garlenda, a 5 anni festeggiata sempre il sabato che precede l’8 settembre, mentre non compaiono le date relative a Casanova. Pertanto, non avendo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale del programma estivo di Casanova, i nostri organizzatori si sono basati sul calendario 2007 che riportava le date del 31 agosto, 1 e 2 settembre”.

La Pro Loco di Casanova ha lamentato il blocco della strada provinciale per circa un’ora causato dalla processione religiosa che si è svolta più a valle, mentre era in corso la sagra gastronomica di Sant’Antonino. Il presidente della Pro Loco di Garlenda, Fabrizio Amerio, replica: “Per quanto riguarda l’autorizzazione di chiudere la strada, la Prefettura ha comunicato per iscritto che nulla ostava, ma che essendo il tratto interessato ‘urbano’ era di competenza del Comune disporne la chiusura. Il sindaco di Garlenda, Giuliano Miele, ha provveduto con un’ordinanza alla chiusura totale del tratto di strada provinciale, trasmettendone notizia contestualmente alla Prefettura e al Comune di Casanova con largo anticipo”.

Il parroco e la Pro Loco di Garlenda, a cui si aggiunge anche il priore della Confraternita S.S. Annunziata, Walter Pastorelli, assicurano che gli organizzatori della processione si sono prodigati per limitare il tempo di chiusura consentito, che da un’ora è stato ridotto a circa trenta minuti. “Non ci sentiamo dunque né provocatori di liti né danneggiatori di sagre – sottolineano – in quanto abbiamo rispettato la programmazione del gennaio 2008, comunicata agli organi preposti: Comunità Montana Ingauna, Prefettura, comuni limitrofi, carabinieri. Proprio con questo spirito di collaborazione la Pro Loco di Garlenda ha spostato alcune date programmate per agevolare Casanova”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.