IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, domani la presentazione del Piano sociosanitario distrettuale

Più informazioni su

Finale Ligure. Il 29 aprile 2008 il Comitato dei sindaci e la direzione generale dell’Asl 2 Savonese hanno approvato d’intesa il Piano sociosanitario distrettuale 2008-2010. Il documento programmatico, sviluppatosi con la fattiva collaborazione di vari enti ed istituzioni territoriali, contiene una prima lettura del territorio, individua degli obiettivi e si configura quale punto di partenza di un percorso che necessita dell’apporto costruttivo e sussidiario di diversi attori.

L’incontro si terrà domani, giovedì 4 settembre alle ore 15,00, presso la sala Gallesio in via Pertica 24 nel palazzo municipale di Finale Ligure. “Il convegno di presentazione del Piano distrettuale” dichiara il presidente del Comitato dei sindaci Gianmario Massazza, “vuole essere anche l’occasione per implementare il lavoro avviato di riflessione e condivisione, nella consapevolezza che il consolidamento di relazioni istituzionali, tecniche ed operative, con i rappresentanti delle diverse agenzie pubbliche e del settore, possa rappresentare un’opportunità di crescita ed un valore aggiunto.”

La presentazione avverrà alla presenza del vicepresidente della Regione Liguria Massimiliano Costa, del Comitato dei sindaci del Distretto Sociosanitario Finalese, della Direzione dell’Asl2 Savonese e del presidente della Conferenza dei Sindaci della A2 Savonese verrà Presentato il Piano Triennale Integrato del Distretto Sociosanitario Finalese.

“Realizzare il piano distrettuale” sottolinea Massazza, “ha significato sostanzialmente dare l’avvio ad un percorso di lavoro riflessivo con il coinvolgimento degli attori nel territorio interessati secondo diverse modalità ed intensità per l’attivazione di tavoli tecnici di concertazione per la definizione dei programmi e delle azioni per singole aree in relazione agli obiettivi e alle priorità. Siamo partiti dall’analisi del territorio con i Tavoli tecnici di concertazione per garantire la possibilità di partecipare a tutti gli stakeholder rappresentativi sul territorio e per costruire gruppi di lavoro qualificati per lavorare in modo strutturato e continuativo nelle diverse fasi di analisi, elaborazione e proposte.”

“Abbiamo finanziato dei Focus group (progetto cofinanziato dal distretto e dai tre ambiti) per far parlare il territorio, per analizzarne i problemi e per ipotizzarne, conseguentemente, azioni per il superamento e per il miglioramento delle condizioni di salute e di vivibilità nel contesto territoriale di riferimento. La strutturazione e la conduzione dei 4 Focus group è stata effettuata con il supporto della Società di consulenza Arcos di Genova. Elemento essenziale per la strutturazione dei focus group è stato quello di garantire la lettura del contesto socio – economico di riferimento tenendo in considerazione due variabili ritenute rilevanti: il territorio, privilegiando la possibilità di leggere le specificità che caratterizzano i diversi ambiti territoriali; le fasce di utenza seguite, privilegiando la possibilità di affrontare in modo completo ed omogeneo le problematiche afferenti ciascuna rete integrata: Minori e famiglie, Disabili e Anziani, disagio adulto e nuove povertà.”

“La parte integrata con il sistema sanitario territoriale” conclude Massazza, “si è avvalsa del Comitato distrettuale, un tavolo tecnico integrato, composto da unità distrettuale (Direttore sociale e Direttore di distretto sanitario) dai coordinatori di Ambito Territoriale Sociale, dai rappresentanti dei Dipartimenti territoriali ASl2 che operano nel Distretto Sociosanitario (Cure primarie, Salute Mentale. Ser.T., Disabili e Consultorio), un rappresentante dei medici di medicina generale, uno dei pediatri di libera scelta e uno degli specialisti ambulatoriali convenzionati operanti nel Distretto Sanitario dell’ ASL2 Savonese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.